“(E quando venne il ciclone
Dorothy perse la sua casa
E quando venne il ciclone
Dorothy perse la sua casa
E quando venne il ciclone
Dorothy perse la sua casa)

E quando venne il ciclone
Dorothy perse la sua casa
perse la bambola
e chissà come
anche i soldi della spesa
povera Dorothy

Venne giorno
perse la strada del ritorno
le restarono al fondo del vento
solo due scarpette d’argento

Lungo il sentiero del non ricordo
incontrò uno spaventapasseri
un uomo di latta
un leone codardo
che ancora prima di conoscerli
– Dove vai? – le chiesero in coro
– Dove vai? – le chiesero in coro
– Unisciti a noi che andiamo
da un mago che fa miracoli –

(Col suo zigozago)
lui è il mago di Oz
magnifico mago di Oz
lui è il mago di Oz
e se non fosse
il mago di Oz

Lui è il mago di Oz
l’unico mago di Oz
e se non fosse il mago di Oz
sarebbe un altro
più o meno simile
al mago di Oz

– E chi è dove abita? –
Dorothy chiese
– E chi è? Può ridarmi la casa? –
– Una casa? Per lui è uno scherzo –
rispose il leone
– Può dare ogni cosa –

– A me lui darà
un coraggio migliore
che per un leone
ci vuole anche quello
un cuore allo spaventapasseri
all’uomo di latta un nuovo cervello –

Lui è il mago di Oz
magnifico mago di Oz
lui è il mago di Oz
e se non fosse
il mago di Oz

Lui è il mago di Oz
l’unico mago di Oz
e se non fosse il mago di Oz
sarebbe un altro
più o meno simile
al mago di Oz

E cammina cammina
gli apparvero alberi azzurri
e campi dorati
e giardini magnifici
tutti ben bene cintati

– Ma che bello che bello –
che ricco che ricco
che favola è il regno di Oz –

– Ma che bello che bello
che ricco che ricco
che sballo che è il regno di Oz –

Come sembrano
tutti felici
felici nel regno
nel regno di Oz

Disse Dorothy
– Cosa aspettiamo
corriamo corriamo
corriamo corriamo
dal mago di Oz –

È lui il mago di Oz
il mago di Oz
il mago di Oz
l’unico l’inimitabile
l’incontrastabile mago di Oz

Lunga vita, lunga vita
tre urrah per il mago di Oz
lunga vita, lunga vita
tre urrah per il mago di Oz

Ma quando poi
furono a un passo da questo
presunto gigante
fu Dorothy sola ad accorgersi
quant’era piccolo
e insignificante

Che parlava
parlava e rideva
rideva rideva
da fare spavento

Lui diede all’uomo di latta
un pallone firmato
e lo fece contento
c’o piffere e’o triccaballacche
lo spaventapasseri andò via cantando

Ed ebbe il leone
tre o quattro girelle
da non starci più nella pelle

– E tu cosa vuoi
E tu cosa vuoi –
Le chiese il mago di Oz
– Bambina che vuoi
su dimmi che vuoi –

Le chiese il mago di Oz
– Voglio un mondo dove –
Disse Dorothy
– Un mondo dove
voglio un mondo dove
non ci sia nessun mago di Oz –

E mentre scappava
guardava guardava
le sue scarpe d’argento

E mentre scappava
diceva – Portatemi a casa
scarpette d’argento
correte più forte
portatemi a casa
voi siete la vera magia
correte più forte
scappate lontano
correte portatemi via –

Bambini bambini
bambini state attenti
al mago di Oz
Bambini bambini
bambini non vi fidate
del mago di Oz

Bambini bambini
bambini non giocate
col mago di Oz
e soprattutto
non prendete caramelle
dal mago di Oz”.

—————————————————-

Roberto Vecchioni, Il mago di Oz – 5:27
(Roberto Vecchioni, Mauro Pagani)
Album: Il lanciatore di coltelli (2002)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate ai personaggi letterari o di fantasia di InfinitiTesti.

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti.

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Roberto Vecchioni.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Marie Jolie ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-