“Maracaibo
balla al Barracuda
sì ma balla nuda Zazà
sì ma le machine pistol
sì ma le mitragliere
era una copertura
faceva traffico d’armi con Cuba

Innamorata sì
ma di Miguel
ma Miguel non c’era
era in cordigliera
da mattina a sera

Sì ma c’era Pedro
con la verde luna
l’abbracciava sulle casse
sulle casse di nitroglicerina
tornò Miguel tornò
la vide e impallidì
il cuore suo tremò
quattro colpi di pistola le sparò

Maracaibo
mare forza nove
fuggire sì ma dove Zazà
l’albero spezzato
una pinna nera
nella notte scura
come una bandiera
morde il pescecane
nella pelle bruna
una zanna bianca
come la luna

Maracaibo
finito il Barracuda
finì col ballar nuda Zazà
un gran salotto
ventitrè mulatte
danzan come matte
casa di piaceri per stranieri

Centotrenta chili
splendida regina
rum e cocaina
Zazà se sarai cortese
ti farà vedere
nella pelle bruna
una zanna bianca
come la luna
Maracaibo”.

—————————————————-

Lu Colombo, Maracaibo – 4:07
(Luisa Colombo, David Riondino)
Singolo: “Maracaibo / Neon” (1981)

Brano inserito nella rassegna I luoghi del cuore di InfinitiTesti.

Brano inserito nella colonna sonora dei film Vacanze di Natale (1983) diretto da Carlo Vanzina, con Jerry Calà e Christian De Sica; Il dolce e l’amaro (2007) diretto da Andrea Porporati, con Luigi Lo Cascio e Gaetano Bruno; Terraferma (2011) diretto da Emanuele Crialese, con Donatella Finocchiaro e Giuseppe Fiorello.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“La canzone Maracaibo, scritta dalla stessa Luisa Colombo e da David Riondino nel 1975, fu rifiutata da varie case discografiche per il testo “scomodo”. Fu incisa nel 1980 con una veste dance grazie agli arrangiamenti di Mario Saroglia, sotto l’etichetta Carosello. La canzone fu pubblicata nell’estate 1981. Il testo narra di una frenetica storia d’amore e d’avventura creola, a proposito di una ballerina cubana che si esibisce in un locale (“Balla al Barracuda, sì ma balla nuda, Zazà!“). In realtà, è un modo per sviare i sospetti dalla sua reale attività, (“Era una copertura, faceva traffico d’armi con Cuba“). La ragazza ha una tresca sentimentale con Fidel Castro (il nome venne cambiato in “Miguel” su pressione dei discografici). Il testo racconta che lui era molto impegnato (“ma Miguel non c’era, era in Cordigliera da mattina a sera“), che lei si lasciava consolare da Pedro (“L’abbracciava sulle casse di nitroglicerina“); quando Miguel lo venne a sapere, le sparò (“la vide, impallidì: il cuore suo tremò, quattro colpi di pistola le sparò“) ma la trafficante d’armi fuggì per mare. Una tempesta (“mare forza nove“) la fece naufragare (“l’albero spezzato“) e un pescecane (“una pinna nera, nella notte scura“) la morde (“una zanna bianca, come la luna“) ma lei sopravvive. Dopo questa avventura rinuncia al traffico d’armi e al ballo (“finito il Barracuda, finito ballar nuda“) si costruì una seconda vita aprendo un bordello (“un gran salotto, 23 mulatte, danzan come matte, casa di piacere per stranieri“). A causa di eccessi (“rum e cocaina“) ingrassa fino a raggiungere il peso di 130 chili. La canzone si conclude dicendo “se sarai cortese ti farà vedere nella pelle bruna, una zanna bianca, come la luna“, evidente ricordo del naufragio e dell’incontro col predatore”.

(Wikipedia, voce Maracaibo/Neon)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-