—————————————————-

—————————————————-

Lee Hazlewood, nome completo Barton Lee Hazlewood (Mannford, 9 luglio 1929 – Henderson, 4 agosto 2007), è stato un cantante, compositore e produttore discografico statunitense. La sua fama gli deriva soprattutto dall’aver scritto il brano These Boots Are Made for Walkin’ (1965), portato al successo da Nancy Sinatra, e Some Velvet Morning (1967), cantata in coppia con la stessa Sinatra. Entrambi i brani sono stati spesso interpretati come cover negli anni successivi da diversi artisti e gruppi. La sua collaborazione con Nancy Sinatra, figlia di Frank Sinatra, è stata portata avanti negli anni Sessanta. Inoltre ha collaborato con il chitarrista Duane Eddy, durante gli ultimi anni Cinquanta. Con Nancy Sinatra ha collaborato creando un “sound” definito Cowboy Psychedelia o Saccharine Underground. Occupa un posto di rilievo nel panorama rock “underground” per brani portati al successo come cover da Lydia Lunch, Einstürzende Neubauten, Nick Cave e Boyd Rice (da Wikipedia).

—————————————————-

1. Some velvet morning (con Nancy Sinatra) (testo e traduzione)

—————————————————-


Come autore

1. Nancy SinatraFriday’s child (1965, testo)
2. Nancy SinatraThese boots are made for walkin’ (1966, testo e traduzione)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-