—————————————————-

—————————————————-

Tim Hardin (Eugene, Oregon, 23 dicembre 1941 – Los Angeles, 29 dicembre 1980) è stato un cantautore statunitense. Musicista dotato di grande talento canoro e compositivo, non riuscì a conseguire il successo che avrebbe meritato, anche a causa della sua dipendenza dall’eroina. Fra le sue canzoni più celebri: If I Were a Carpenter, Reason to Believe, How can we hang on to a dream? e Lady Came from Baltimore, brani che sono stati reinterpretati da artisti come Johnny Cash, Bobby Darin, Joan Baez, Robert Plant, Rod Stewart, Mark Lanegan e molti altri. Il suo stile univa al folk elementi blues, jazz e psichedelici. Molti suoi dischi sono stati a lungo irreperibili, solo in anni recenti la sua opera è stata rivalutata e i suoi dischi ristampati. Per molti aspetti la sua vita privata e artistica può essere paragonata a quella di un altro musicista di culto: Tim Buckley (da Wikipedia).

—————————————————-

1. If I were a carpenter (testo e traduzione)
2. Reason to believe (testo e traduzione)
3. How can we hang on to a dream? (testo)

—————————————————-



Cover

1. Rod StewartReason to believe (1971, testo e traduzione)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-