Amedeo Minghi – 1950 (testo)

—————————————————-

“Come profumi, che gonna
che bella che sei, che gambe
che passi sull’asfalto di Roma
Serenella, in questo vento di mare, di pini
nel nostro anno tra la guerra ed il Duemila.

Dal conservatorio all’università
la bicicletta non va
e tu che aspetti me
con i capelli giù
io li carezzerò
seduti al nostro caffè, Serenella…

La radio trasmetterà
la canzone che ho pensato per te
e forse attraverserà l’Oceano
lontano da noi
l’ascolteranno gli americani
che proprio ieri sono andati via
e con le loro camicie a fiori
colorano le nostre vie
ed i nostri giorni di primavera
che profumano dei tuoi capelli
e dei tuoi occhi così belli
spalancati sul futuro
e chiusi su di me
nel novecentocinquanta…

Amore, ma come stiamo bene al sole
Amore, da quest’anno tu
sarai con me.

E’ tondo quest’anno
è come un pallone
che tiro diretto
e che bell’effetto al mio cuore
Serenella, coi soldi, cravatte
vestiti, dei fiori
e una vespa per correre insieme al mare.


Al mare di questa città
alle onde, agli spruzzi
che escono fuori dalle nostre fontane
e se c’è un pò di vento
ti bagnerai
mentre aspetti me
al nostro caffè, Serenella.

La radio trasmetterà
questa canzone che ho pensato per te
e forse, attraverserà l’oceano
lontano da noi
l’ascolteranno gli americani
che proprio ieri sono andati via
e con le loro camicie a fiori
che colorano le nostre vie
e i nostri giorni di primavera
che profumano dei tuoi capelli
e dei tuoi occhi così belli
spalancati sul futuro
e chiusi su di me
nel novecentocinquanta…

E ti amo, ti amo forte al sole
questo sole che sembra vicino
Serenella, io voglio un bambino
nei nostri giorni di primavera
lo penseremo come una canzone
Serenella, ti porto al Sole
Serenella, ti porto al mare

La radio trasmetterà
questa canzone che ho pensato per te
e forse attraverserà l’oceano
lontano da noi
l’ascolteranno gli americani
che proprio ieri sono andati via
o Serenella, ti porto al mare
io ti porto via…”.

—————————————————-

Amedeo Minghi, 1950 – 4:36
(testo: Gaio Chiocchio; musica: Amedeo Minghi)
Album: 1950 (1983)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate agli eventi storici di InfinitiTesti.

Brano inserito nella rassegna A year in the life. Le canzoni dedicate agli anni della nostra storia di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-

Comments(1)

  • Obsessed Aprile 24, 2012 4:38 am

    tutte le radio la trasmettevano nell’estate dell’83

Scrivi le tue opinioni

UA-10243258-10