“John and Lucky saw me off
the whistle called the times
just six days out to the coast
just six days behind

But I’ve seen every state since then
and where my boys have gone
is known to God and four strong winds
and I’m here all alone

Now, ten long years have somehow passed
since, I’ve seen my hometown
and times I’ve spent upon those streets
and faint familiar sounds

Still whisper gently in my ear
and play upon my eyes
and I had hold this memories
till one by one they die

But I still belong to everyone
and if my sleep allows
then I’ll be running wild tonight
with all of my old pals

I can still hear your passing trains
and wonder what they see
and somewhere out my window
are the places that I might be

Now, I’m chasing down those pretty boys
they wander through my mind
oh maybe, they’ll remember me
when I work off my time

But I still belong to everyone
and if my sleep allows
then all those boys will dance tonight
with me and my old pals

But I’m running every single night
and every single days
Lord, I’ve tried everything I know
to somehow find my way

back to that one place in time
that fond memory endows
to me and my old pals”.

—————————————————-

Traduzione.

“John e Lucky mi hanno tagliata fuori
la sirena ha avvisato che era giunto il momento
appena sei giorni lontano dalla costa
appena sei giorni fa
da quel momento ho capito ogni cosa
e dove sono andati i miei ragazzi
lo sanno Dio e quattro venti forti
e io sono qui tutta sola

Adesso dieci lunghi anni sono passati
dall’ultima volta che ho visto la mia città natale
e dal tempo che ho speso in quelle strade
e i tenui suoni familiari
ancora mi sussurrano gentilmente all’orecchio
e risuonano davanti ai miei occhi
e mi aggrappo a questi ricordi
finché non muoiono uno a uno

Ma appartengo ancora ad ognuno di loro
e se il sonno me lo permette
allora mi scatenerò stanotte
con tutti i miei vecchi compagni

Riesco ancora a sentire i treni che passano
mi chiedo che cosa vedano
e da qualche parte, fuori dalla mia finestra
ci sono posti in cui potrei essere

Adesso sto inseguendo quei graziosi ragazzini
gironzolano per la mia mente
forse si ricorderanno di me
quando non ci sarò più

Appartengo ancora ad ognuno di loro
e se il sonno me lo permette
beh loro balleranno questa sera
con me e i miei vecchi compagni

Ma ci penso notte e giorno
Signore, le ho provate tutte
per trovare in qualche modo la maniera
di tornare in quell’unico posto nel tempo
che evoca ricordi piacevoli
a me e ai miei vecchi compagni”.

(Traduzione a cura di Sara Lebowsky e Peppo Anselmi)

—————————————————-

Kim Carnes, My old pals – 3:19
(Richard Stekol)
Album: Mistaken identity (1981)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Kim Carnes.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Marie Jolie ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-