“Here’s one of the two of us
in 1954 don’t laugh
I keep all of the pictures
are you going to take a photograph
here’s something nice for you
a dear old thing came to a show
last time here we did
an interview on local radio

Make yourself at home my darling
come on in
hand me down that jar love
can I offer you a gin

We’re proud to be the oldest
ugly sisters in variety
there’s not the glamour now
you see what happened to society
there’s another light bulb gone
they don’t all answer to the switch
I don’t know how we carry on
and her she couldn’t care the bitch

But in a while the old boys
in the band begin to play
and in a while the houselights
and the curtains slide away

And something’s going to happen
to make your whole life better
your whole life better one day
something’s going to happen
to make your whole life better
your whole life better one day

Now the landlady’s all squared away
it’s just a temporary deal
I’m afraid tonight it’s take-away
you see there is no evening meal
don’t worry dear you shall go to the ball
I think the fairy said
these suitcases have seen it all
from under someone else’s bed


You want to smile those tears away
now don’t you cry
you want to know what I say
I say never say die

‘Cos something’s going to happen
to make your whole life better
your whole life better one day
something’s going to happen
to make your whole life better
your whole life better one day”.

—————————————————-

Traduzione.

“Eccone una di noi due
nel 1954, non ridere
ho tutte le foto
tu la farai una foto?
Ecco qualcosa di carino per lei
una vecchia cosa cara
che venne ad uno spettacolo
l’ultima volta facemmo un’intervista
su una radio locale

Fai come fossi a casa tua, tesoro
vieni dentro
passami quella caraffa, cara
posso offrirti del gin?

Siamo fiere di essere le più vecchie
orribili sorelle del varietà
adesso non c’è più il glamour
vedi cos’è successo alla società
là c’è un’altra lampadina fulminata
non rispondono più tutte all’interruttore
non so come andiamo avanti
e lei non può tollerare la puttana

Ma in un attimo i vecchi ragazzi
dell’orchestra iniziano a suonare
e in un attimo le luci della sala
e il sipario scompaiono via

E qualcosa accadrà
a rendere migliore la tua intera vita
la tua intera vita, un giorno
qualcosa accadrà
per rendere migliore tutta la tua vita
rendere migliore la tua vita, un giorno

Ora la padrona di casa è tutta riordinata
è solo una faccenda temporanea
temo che stasera mangeremo take-away
vedi, non c’è cena
non preoccuparti tesoro, tu andrai alla festa
credo che la fata abbia detto che
queste valigie ne hanno viste di tutti i colori
da sotto il letto di qualcun altro

Vuoi sorridere via quelle lacrime?
Ora non piangere
voglio che tu sappia quel che dico
io dico non cedere mai

Perché qualcosa accadrà
a rendere migliore la tua intera vita
la tua intera vita, un giorno
qualcosa accadrà
per rendere migliore tutta la tua vita
rendere migliore la tua vita un giorno”.

—————————————————-

Mark Knopfler, One more matinee – 4:07
Album: Sailing to Philadelphia (2000)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Mark Knopfler.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-