“Cosa si può dire di te
volevi, non volevi, chi lo sa?
Cosa si può dire di me
volevo, ma aspettavo e…

Quando l’età si svegliò
e bastava chiudere gli occhi
fermai la mia mano
per essere uomo, io
volevo averti
nella stagione dei fiori aperti
la prima notte dei sogni
come un uomo antico, sognavo per noi
ma il sorriso sul tuo viso non tornò

Cosa si può dire di lui
sapeva, non sapeva, forse sì
lui non parlò
lui ti guardò
fu un momento e…

Quando l’età si calmò
non trovasti molti sorrisi nell’erba
o sul letto disfatto o dove fu.

Cos’hai pensato
e, più di tutto, questo ti chiedo
ora che sei una donna
fu davvero tutto sbagliato fra noi
ciò che è stato?
Ero proprio inutile?”.

—————————————————-


Pooh, Cosa si può dire di te – 4:08
(Roby Facchinetti, Valerio Negrini) – (voce principale : Roby Facchinetti)
Album: Alessandra (1972)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa dei Pooh.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-