“Ese beso de tu boca
que me sabe a Fruta Fresca
que se escapó de tus labios
y se metió en mi cabeza.

Ese beso con que sueño
cuando las penas me acechan
que me lleva al mismo cielo
y a la tierra me regresa

Y que reza, reza, que reza
y aunque ya no tenga cura
el recuerdo de sus besos
me lleve hasta la locura.

Si, si, si
que este amor es tan profundo
que tu eres mi consentida
y que lo sepa todo el mundo.

Que tu eres mi consentida
la niñita de mis ojos
la que me endulza la vida
la que calma mis enojos.

La que se pone más linda
cuando la llevo a una fiesta
esa que siempre en mi cama
con los ángeles se acuesta.


Si, si, si
que este amor es tan profundo
que tu eres mi consentida
y que lo sepa todo el mundo.

Y que digan en la radio
que yo te quiero de veras
que lo digan en los diarios
y después de la novela.

Y en un letrero que diga
que como tú no hay ninguna
que lo digan en la China
que digan en la luna.

Si, si, si
que este amor es tan profundo
que tu eres mi consentida
y que lo sepa todo el mundo.

Guararé, guararé
guararé, guararé, guararé.

Guararé, guararé
no me olvides
que yo no te olvidaré

Si, si, si
que este amor es tan profundo
que tu eres mi consentida
y que lo sepa todo el mundo”.

—————————————————-

Traduzione.

“Quel bacio dalla tua bocca
che sa di frutta fresca
che è scappato dalle tue labbra
e si è messo nella mia testa.

Quel bacio che sogno
quando le pene mi tendono un agguato
che mi porta allo stesso cielo
e mi riporta sulla terra

E che prega, prega, che prega
e anche se non ha una cura
il ricordo dei suoi baci
mi porta alla pazzia

Sì, sì, sì
che questo amore è così profondo
che tu sei il mio tesoro
e che lo sappiano tutti

Tu sei il mio tesoro
ai miei occhi la bambina
quella che mi addolcisce la vita
quella che calma la mia ira

Quella che si veste meglio
quando la porto a una festa
quella che sempre nel mio letto
dorme con gli angeli

Sì, sì, sì
che questo amore è così profondo
che tu sei il mio tesoro
e che lo sappiano tutti

Che lo dicano alla radio
che io ti amo davvero
che lo dicano i giornali
e dopo il romanzo

E in un’insegna che dica
che non c’è nessuna come te
che lo dicano in Cina
che lo dicano sulla luna

Sì, sì, sì
che questo amore è così profondo
che tu sei il mio tesoro
e che lo sappiano tutti

Pasticcio, pasticcio, pasticcio
pasticcio, pasticcio (*)

Pasticcio, pasticcio
non mi dimenticare
e io non ti dimenticherò

Sì, sì, sì
che questo amore è così profondo
che tu sei il mio tesoro
e che lo sappiano tutti”.

—————————————————-

Note.

(*) La parola “Guararé” può essere, in alternativa:
– lo storpiamento di “Guararey”, usato solo a Cuba, ma non ho capito bene qual è il significato.
– una licenza poetica dell’autore
– “Guardaré” (guarderò) con la caduta della “d”.

—————————————————-

Carlos Vives, Fruta fresca – 3:49
Album: El amor de mi tierra (1999)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Mariana
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-