Aphrodite’s Child – It’s five o’clock (testo e traduzione)

—————————————————-

“It’s five o’clock
and I walk through the empty streets
thoughts fill my head
but then still
no one speaks to me
my mind takes me back
to the years that have past me by

It is so hard to believe
that it’s me
that I see
in the window pane
it is so hard to believe
that all this is the way
that it has to be

It’s five o’clock
and I walk through the empty streets
the night is my friend
and in him
I find sympathy
thus so
I go back to the years
that have past me by

It is so hard to believe
that it’s me
that I see
in the window pane
it is so hard to believe
that all this is the way
that it has to be

It’s five o’clock
and I walk through the empty streets
the night is my friend
and in him I find sympathy
he gives me day
gives me hope
and a little dream too”.


—————————————————-

Traduzione.

“Sono le cinque del mattino
cammino per le strade deserte
ho tanti pensieri per la testa
ma da tempo ormai
più nessuno che mi parla
la mente mi riporta indietro
agli anni che sono volati via

Fatico a credere
di essere io
quello che vedo
nel vetro della finestra
fatico a credere
che proprio questo sia il modo
in cui doveva andare

Sono le cinque del mattino
cammino per le strade deserte
la notte è amica mia
e la sento solidale
ma ancora ritorno agli anni
che sono fuggiti via

Fatico a credere
di essere io
quello che vedo
nel vetro della finestra
fatico a credere
che proprio questo sia il modo
in cui doveva andare

Sono le cinque del mattino
cammino per le strade deserte
la notte è amica mia
e la sento solidale
mi porterà a un nuovo giorno
mi ridarà la speranza
e anche qualche sogno”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

Aphrodite’s Child, It’s five o’clock – 3:31
(Richard Francis, Vangelis Papathanassiou)
Album: It’s five o’clock (1969)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa degli Aphrodite’s Child.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Cover.

1. Franco BattiatoIt’s five o’clock (2008, testo e traduzione)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Marie Jolie
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-

Comments(8)

  • Un'identità da ritrovare... Aprile 7, 2012 11:21 pm

    …che pensa che questa sia una delle canzoni più belle del Novecento…

  • Aurelio Aprile 24, 2012 12:32 am

    classe infinita, non era possibile raggiungere questi livelli senza un minimo di divinità…

  • Obsessed Maggio 10, 2012 4:01 am

    ecco una canzone perfetta per me, sempre alle prese con le ore delle notte e del mattino presto
    e ammetto che la bellezza di queste note riesce a farmi capire che la mia vita non è poi così sbagliata…

  • cheope Maggio 10, 2012 1:59 pm

    straordinaria composizione, ariosa e aperta al mondo, con quella voce che farebbe risorgere anche i morti….

  • Lavinia Luglio 26, 2012 9:39 pm

    ascoltarla fa bene all’anima … soprattutto nei momenti di tristezza … grazie a Marie Jolie per questa traduzione, così semplice e nello stesso tempo così piena di leggerezza poetica

  • Fawn Gennaio 28, 2013 9:42 am

    pelle d’oca, sensazione di infinito, luce intensissima, voglia d’amare, ansia di stare bene. Gli Aphrodite’s Child sembrano i messia di un’altra vita. Un’altra vita possibile.

  • Anonimo Gennaio 14, 2021 1:11 am

    senza offesa per nessuno ma questa canzone e uscita ne 1969 e lo ricordo bene perche io in quell’anno festegiavo il mio 14ò comnpleanno

  • Anonimo Settembre 2, 2021 11:25 am

    Davvero senza offesa per nessuno ma i commenti che leggo mi sembrano a dir poco esagerati. Afrodite child bel gruppo, Demis Russos grande voce, Vangelis verrà apprezzato più tardi da solista, però se date 10 e lode a loro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

UA-10243258-10