“There’s something there

I was patrolling a Pachinko
nude noodle model parlor in the Nefarious zone
hanging out with insects under ducting
the C.I.A was on the phone
well, such is life

Latino caribo, mondo bongo
the flower looks good in your hair
latino caribo, mondo bongo
nobody said it was fair, oh

Latino caribo, mondo bongo
the flower looks good in your hair
latino caribo, mondo bongo
nobody said it was fair

Latino caribo, mondo bongo
the flower looks good in your hair
latino caribo, mondo bongo
nobody said it was fair

For the Zapatistas I’ll rob my sisters
of all the curtain and lace


Down at the bauxite mine
you get your own uniform
have lunchtimes off
take a monorail to your home

Checkmate, baby
God bless us and our home
where ever we roam
now take us home, flaquito

Latino caribo, mondo bongo
the flower looks good in your hair
latino caribo, mondo bongo
nobody said it was fair
latino caribo, mondo bongo
the flower looks good in your hair
latino caribo, mondo bongo
nobody said it was fair”.

—————————————————-

Traduzione.

“Là, c’è qualcosa

Sorvegliavo una sala Pachinko (*)
stile Nude Noodle in zona Nefarious
passavo il tempo con le cimici nei condotti
c’era la C.I.A. al telefono
bene, questa è la vita

Latino caraibico, mondo bongo
ti sta bene quel fiore tra i capelli
latino caraibico, mondo bongo
nessuno ha mai detto che era corretto, oh

Latino caraibico, mondo bongo
ti sta bene quel fiore tra i capelli
latino caraibico, mondo bongo
nessuno ha mai detto che era corretto

Latino caraibico, mondo bongo
ti sta bene quel fiore tra i capelli
latino caraibico, mondo bongo
nessuno ha mai detto che era corretto

Per gli Zapatisti spoglierò le mie sorelle
di tutte le tende e i pizzi

Giù nella miniera di bauxite
ti danno la tua uniforme
stai fuori a pranzo
prendi un monorotaia per tornare a casa

Scacco matto, baby
Dio benedica noi e la nostra casa
nostro riferimento ovunque andiamo
e ora portaci a casa, flaquito

Latino caraibico, mondo bongo
ti sta bene quel fiore tra i capelli
latino caraibico, mondo bongo
nessuno ha mai detto che era corretto

Latino caraibico, mondo bongo
ti sta bene quel fiore tra i capelli
latino caraibico, mondo bongo
nessuno ha mai detto che era corretto”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

Note.

(*) Pachinko: si tratta di un gioco – a metà via tra il flipper e la slot-machine – nato e molto diffuso in Giappone. Classificato come gioco d’azzardo, e praticato da una grande quantità di persone in forme talora maniacali, pare abbia legami – come capita spesso coi giochi d’azzardo – con la criminalità organizzata.

—————————————————-

Joe Strummer & The Mescaleros, Mondo bongo – 6:14
Album: Global a Go-Go (2001)

Brano inserito nella colonna sonora del film Mr. & Mrs. Smith (2005), diretto da Doug Liman, con Brad Pitt e Angelina Jolie).

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“Identificate nel testo: CIA, monorotaia, miniera di bauxite, Zapatisti, latino caraibico – L’unica area caraibica che produce bauxite, un servizio monorotaia per i lavoratori (ora fuori uso) influenze Zapatiste e risaputa ingerenza della CIA è la Giamaica. Nei tardi ’70 fino agli ’80 questa avrebbe potuto essere una buona rappresentazione della vita giamaicana nelle miniere di bauxite. La voce narrante sembra stare a guardare, e usa il “tu” impersonale. Sul resto ho solo ipotesi, in breve “c’era la CIA al telefono” mi ha sempre fatto pensare alle intercettazioni telefoniche; mantenendo così una presenza dei servizi segreti in quella zona. E’ in linea con il tono della canzone, ma non è verificabile se non con maggiori informazioni. Sembra aleggiare una certa indolenza; un mondo in fermento, ma con ben poco da fare se non far passare i giorni aspettando di andare a casa”.

(Discsoph su Songmeanings)

Testo originale:

Identifying info in the song: CIA, monorail, bauxite mine, Zapatistas, latino caribo. The only Caribbean area with bauxite production, a monorail service for workers (now defunct), Zapatista influence and widely known CIA influence would be Jamaica. In the late 70’s through the 80’s, this would have been a good depiction of Jamaican life in the bauxite mining industries. Our narrator seems to be observing, as well as using the impersonal “you.” Past that there is only speculation, so I’ll keep it brief: “The CIA was on the phone” always sounded to me like the CIA was tapping the phones; just generally maintaining an intelligence presence in the area. It’s consistent with the mood of the song, but it’s obviously not verifiable without more info. A general languor seems present; a world of unrest, but with little to do but drift through the days, waiting to go home“.

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Marie Jolie
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-