“Oh my love, my darling
I’ve hungered for your touch
a long lonely time

And time goes by so slowly
and time can do so much
are you still mine?
I need your love
I need your love
God speed your love to me

Lonely rivers flow
to the sea, to the sea
to the open arms of the sea
lonely rivers sigh
– wait for me, wait for me –
I’ll be coming home
wait for me

Oh my love, my darling
I’ve hungered for your touch
a long lonely time

And time goes by so slowly
and time can do so much
are you still mine?
I need your love
I need your love
God speed your love to me”.

—————————————————-

Traduzione.

“Oh, amore mio, tesoro mio
ho desiderato così tanto il tuo tocco
per un lungo triste periodo

E il tempo passa così lentamente
e il tempo può fare così tanto
sei ancora mia?
Ho bisogno del tuo amore
ho bisogno del tuo amore
Dio, fammi sentire il tuo amore

Fiumi solitari scorrono
verso il mare, verso il mare
verso le braccia aperte del mare
fiumi solitari sospirano
– aspettami, aspettami –
voglio tornare a casa, aspettami

Oh, amore mio, tesoro mio
ho desiderato così tanto il tuo tocco
per un lungo triste periodo

E il tempo passa così lentamente
e il tempo può fare così tanto
sei ancora mia?
Ho bisogno del tuo amore
ho bisogno del tuo amore
Dio, fammi sentire il tuo amore”.

—————————————————-

The Righteous Brothers, Unchained melody – 3:41
(Alex North, Hy Zaret)
Singolo: “Hung On You / Unchained Melody” (1965)
Album: Just once in my life (1965)

Brano inserito nella colonna sonora del film Ghost – Fantasma (1990, tit. orig. Ghost) diretto da Jerry Zucker, con Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Brano inserito nella rassegna Songs to make love – Ovvero le canzoni per far bene l’amore

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Unchained Melody è un popolare brano arrangiato da Alex North e scritto da Hy Zaret. È una delle canzoni più registrate del ventesimo secolo, cantata in oltre 500 differenti versioni ed in diverse lingue. Nel 1955, North usò la musica da lui composta come tema del film di ambientazione carceraria Senza catene (Unchained) che venne cantata dal baritono Todd Duncan. Ne seguirono diverse cover: Les Baxter (Num. 3055 nel catalogo Capitol Records), ne fece una versione strumentale che raggiunse il secondo posto nelle classifiche. Al Hibbler ne fece una versione con testo (Num. 29441 nel catalogo Decca Records) che raggiunse il terzo posto su Billboard. La versione di Jimmy Young arrivò al primo posto delle classifiche inglesi, mentre quella di Roy Hamilton (Num. 9102 nel catalogo Epic Records) arrivò al sesto posto; ancora June Valli (registrazione del 15 marzo 1955), pubblicò la canzone con la RCA Victor Records (Num. 20-6078 nel catalogo), usando “Tomorrow” come b-side) arrivando alla 29esima posizione.
La leggenda del “Rockabilly” Gene Vincent con i Blue Caps ne fecero un’altra versione per il loro secondo album nel 1956. Altre cover furono cantate da Harry Belafonte alle cerimonia dei Premi Oscar 1956 (la canzone era candidata all’Oscar per la migliore canzone), da Vito & the Salutations, Bobby Hatfield (nella versione di Phil Spector del 1965). In Italia Iva Zanicchi la cantò nel 1968 in italiano con il titolo Senza catene. Ancora: nel 1977, sei settimane prima della sua morte Elvis Presley cantò “Unchained Melody” nella sua ultima apparizione televisiva.
La versione più famosa però è senz’altro quella prodotta nel 1965 per i The Righteous Brothers. Il brano entrò nella Billboard Hot 100 nel 1965 alla posizione #5 e ci ritornò 25 anni dopo (nel 1990) arrivando fino alla posizione #19, grazie al film Ghost – Fantasma che l’aveva usata come tema portante. In Inghilterra invece il singolo di “Unchained Melody” arrivò alla vetta e vi rimase per sette settimane dal novembre 1990 al gennaio 1991″.

(Wikipedia, voce Unchained Melody)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-