—————————————————-

“In the morning on the train
you sit and stare out at the rain
or bury yourself in your books
don’t look at no strangers
no, don’t give them any looks

But you ask yourself why you’re so afraid
why you hesitate when someone asks your name
like they’ll come too close if you tell them the truth
who’s to say they want something from you

But you’re just a shell of your former you
that stranger in the mirror, oh, that’s you
why do you look so blue?

And the only man you ever loved
who you thought was going to marry you
died in a car accident when he was only twenty two
and then you just decided love wasn’t for you
and every year since then has proved it to be true

Now you’re just a shell of your former you
that stranger in the mirror, oh, that’s you
why do you look so blue?



Maybe tomorrow you will make a change
maybe someday soon you will find the strength

Now you’re just a shell of your former you
that stranger in the mirror, oh, that’s you
why do you look so blue?”.

—————————————————-

Traduzione.

“Al mattino quando sei in treno
te ne stai seduta
fissando la pioggia fuori dal finestrino
o ti sotterri tra i tuoi libri
non guardi nessun estraneo
no, non li guardi neanche

Ma ti chiedi perché hai così paura
perché esiti quando qualcuno ti chiede il tuo nome
come se si avvicinassero troppo
se gli dici qualcosa di vero
ma chi dice che vogliano qualcosa da te

Sei solamente il guscio della persona che eri
quell’estranea allo specchio, oh, sei tu
perché sei così triste?

E l’unico uomo che hai mai amato
e che pensavi ti avrebbe sposato
morì in un incidente d’auto
quando aveva solamente ventidue anni
poi hai deciso che l’amore non faceva per te
anno dopo anno questo si è rivelato essere vero

Adesso sei solamente il guscio della persona che eri
quell’estranea allo specchio, oh, sei tu
perché sei così triste?

Forse domani farai un cambiamento
forse un giorno non lontano troverai la forza

Adesso sei solamente il guscio della persona che eri
quell’estranea allo specchio, oh, sei tu
perché sei così triste?”.

(Traduzione a cura di Sara Lebowsky)

—————————————————-

First Aid Kit, Blue – 3:12
(Klara Söderberg, Johanna Söderberg)
Album: The lion’s roar (2012)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa delle First Aid Kit.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-