Lucio Dalla – Cara (testo)

————————————————

“Cosa ho davanti
non riesco più a parlare
dimmi cosa ti piace
non riesco a capire
dove vorresti andare
vuoi andare a dormire.

Quanti capelli che hai
non si riesce a contare
sposta la bottiglia
e lasciami guardare
se di tanti capelli
ci si può fidare.

Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni
e per i miei che sono cento
non c’è niente da capire
basta sedersi ed ascoltare.

Perché ho scritto
una canzone per ogni pentimento
e debbo stare attento
a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi
se mi vieni più vicino.

La notte ha il suo profumo
e puoi cascarci dentro
che non ti vede nessuno
ma per uno come me, poveretto
che voleva prenderti per mano
e cascare dentro un letto.


Che pena, che nostalgia
non guardarti negli occhi
e dirti un’altra bugia
almeno non ti avessi incontrato
io che qui sto morendo
e tu che mangi il gelato.

Tu corri dietro al vento
e sembri una farfalla
e con quanto sentimento
ti blocchi e guardi la mia spalla
se hai paura a andar lontano
puoi volarmi nella mano.

Ma so già cosa pensi
tu vorresti partire
come se andare lontano
fosse uguale a morire
e non c’è niente di strano
ma non posso venire

Così come una farfalla
ti sei alzata per scappare
ma ricorda che a quel muro
ti avrei potuta inchiodare
se non fossi uscito fuori
per provare anch’io a volare

E la notte cominciava
a gelare la mia pelle
una notte madre che cercava
di contare le sue stelle
io lì sotto ero uno sputo
e ho detto – olè sono perduto -.

La notte sta morendo
ed è cretino cercare
di fermare le lacrime ridendo
ma per uno come me, l’ho gia detto
che voleva prenderti per mano
e volare sopra un tetto.

Lontano si ferma un treno
ma che bella mattina, il cielo è sereno
buonanotte, anima mia
adesso spengo la luce e così sia”.

————————————————

Lucio Dalla, Cara – 5:28
(Lucio Dalla)
Album: Dalla (1980)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Lucio Dalla.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. è la poesia di Dalla che ricordo con maggiore piacere. Vorrei dire anche la più bella, ma poi sconfinerei troppo nei gusti personali…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *