—————————————————-

“Dice che era un bell’uomo
e veniva, veniva dal mare
parlava un’altra lingua
però sapeva amare
e quel giorno lui prese a mia madre
sopra un bel prato
l’ora più dolce
prima di essere ammazzato

Così lei restò sola nella stanza
la stanza sul porto
con l’unico vestito
ogni giorno più corto
e benché non sapesse il nome
e neppure il paese
mi aspettò come un dono d’amore
fin dal primo mese

Compiva sedici anni
quel giorno la mia mamma
le strofe di taverna
le cantò a ninna nanna
e stringendomi al petto
che sapeva, sapeva di mare
giocava a fare la donna
con il bimbo da fasciare.

E forse fu per gioco
o forse per amore
che mi volle chiamare
come nostro Signore
della sua breve vita il ricordo
il ricordo più grosso
è tutto in questo nome
che io mi porto addosso

E ancora adesso
che gioco a carte e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesù bambino
e ancora adesso
che gioco a carte e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesù bambino
e ancora adesso
che gioco a carte e bevo vino
per la gente del porto
mi chiamo Gesù Bambino…”.


—————————————————-

Lucio Dalla, 4 marzo 1943 – 3:40
(Lucio Dalla, Paola Pallottino)
Album: Storie di casa mia (1971)

Brano inserito nella rassegna A year in the life. Le canzoni dedicate agli anni della nostra storia di InfinitiTesti.

Brano inserito nella rassegna Those were days. Le canzoni dedicate alle date di InfinitiTesti.

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Lucio Dalla.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Cover.

1. Chico BuarqueMinha história (1971, testo, versione in portoghese)

—————————————————-

Citazioni.

“Dalla partecipò per la terza volta al Festival di Sanremo del 1971 con 4/3/1943, su parole della poetessa Paola Pallottino, che gli valse il terzo posto assoluto. Il brano, prima di essere ammesso alla manifestazione, conobbe gli strali della censura, essendo stato intitolato inizialmente Gesù Bambino, titolo giudicato irrispettoso, considerando anche la storia narrata di una ragazza madre, figlia di un ignoto soldato americano: insieme ad alcune parti del testo, anch’esse giudicate inadeguate, ne fu cambiato il titolo ex abrupto prendendo a spunto la sua data di nascita, pur non essendo una canzone autobiografica.
Il brano ottenne comunque un successo notevole, fino allora mai raggiunto da Dalla, e fu interpretato in francese, nello stesso anno, da Dalida (il testo sarà firmato da Pierre Delanoé), e fu portata al successo oltreoceano da Chico Buarque de Hollanda, che la ascoltò direttamente da Dalla, la memorizzò a orecchio e ne scrisse un testo nella sua lingua. Anche il riscontro commerciale nel nostro Paese staccò nettamente, in termini di vendite, l’abbinamento con la Equipe 84“.

(Wikipedia, voce Lucio Dalla)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-