—————————————————-

“Words are flowing out
like endless rain into a paper cup
they slither wildly as they slip away
across the universe

Pools of sorrow, waves of joy
are drifting through my open mind
possessing and caressing me
jai guru deva, om

Nothing’s gonna change my world
nothing’s gonna change my world…

Images of broken light
which dance before me like a million eyes
they call me on and on
across the universe

Thoughts meander like a restless wind
inside a letter box
they tumble blindly as they make their way
across the universe
Jai guru deva, om



Nothing’s gonna change my world
nothing’s gonna change my world…

Sounds of laughter shades of life are ringing
through my opened ears
inciting and inviting me
limitless undying Love
which shines around me
like a a million suns
and calls me on and on
across the universe
jai guru deva, om

Nothing’s gonna change my world,
nothing’s gonna change my world…

Jai guru deva
Jai guru deva…”.

—————————————————-

Traduzione.

“Le parole stanno scivolando fuori
come una pioggia infinita
in una tazza di carta
scivolano selvaggiamente
e si disperdono nell’universo
pozze di dolore, onde di gioia alla deriva
nella mia mente aperta
possedendomi e accarezzandomi
Jai guru deva om.

Niente cambierà il mio mondo
niente cambierà il mio mondo…

Immagini di luci spezzate
danzano davanti a me come milioni di occhi
mi chiamano attraverso l’universo
pensieri vagano come un vento irrequieto
dentro una cassetta della posta
cadono alla cieca mentre seguono
la propria strada attraverso l’universo
Jai guru deva om.

Niente cambierà il mio mondo
niente cambierà il mio mondo…

Suoni delle ombre ridenti dell’amore
fischiano attraverso le mie orecchie aperte
incitandomi e invitandomi
amore senza limite e senza fine
che splende attorno a me come un milione di soli
mi chiama attraverso l’universo
Jai guru deva om.

Niente cambierà il mio mondo
niente cambierà il mio mondo…

Jai guru deva om,
Jai guru deva om…”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Rufus Wainwright, Across the Universe – 4:10
(John Lennon, Paul McCartney)
Album: Poses (2001) (inserita quale bonus track)
Album: I am Sam (Music from and inspired by the Motion Picture) (2002) (AA.VV.)

Cover dell’omonimo brano dei Beatles (1970).

Brano inserito nella colonna sonora del film Mi chiamo Sam (2002) diretto da Jessie Nelson, con Sean Penn e Michelle Pfeiffer.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-