“Le case, le pietre ed il carbone
dipingevan di nero il mondo
il sole nasceva
ma io non lo vedevo
mai laggiù nel buio
nessuno parlava solo
il rumore di una pala
che scava, che scava.

Le mani, la fronte
hanno il sudore di chi muore
negli occhi, nel cuore
c’è un vuoto
grande più del mare
ritorna alla mente
il viso caro di chi spera
questa sera come tante
in un ritorno.

Tu, quando tornavo
eri felice di rivedere le mie mani
nere di fumo, bianche d’amore

Ma un’alba più nera
mentre il paese si risveglia
il sordo fragore ferma
il respiro di chi è fuori
paura, terrore sul viso caro
di chi spera
questa sera come tante
in un ritorno.

Io non ritornavo
e tu piangevi
e non poteva
il mio sorriso togliere
il pianto dal tuo bel viso.

Tu, quando tornavo
eri felice di rivedere
le mie mani
nere di fumo, bianche d’amore”.



—————————————————-

New Trolls, Una miniera – 4:30
Singolo: “Una miniera / Il sole nascerà” (1969)
Album: New Trolls (1970)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-