Village People – Y.M.C.A. (testo e traduzione)

—————————————————-

“Young man, there’s no need to feel down
I said, young man, pick yourself off the ground
I said, young man, ‘cause your in a new town
there’s no need to be unhappy

Young man, there’s a place you can go
I said, young man, when you’re short on your dough
you can stay there, and I’m sure you will find
many ways to have a good time.

It’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
they have everything
for young men to enjoy
you can hang out with all the boys
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
you can get yourself clean
you can have a good meal
you can do whatever you feel.

Young man, are you listening to me?
I said, young man, what do you want to be?
I said, young man, you can make real your dreams
but you’ve got to know this one thing
no man, does it all by himself
I said, young man, put your pride on the shelf
and just go there, to the Y.M.C.A.
I’m sure they can help you today

It’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
they have everything
for young men to enjoy
you can hang out with all the boys
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
you can get yourself clean
you can have a good meal
you can do whatever you feel.


Young Man, I was once in your shoes,
I said, I was down and out with the blues
I felt, no man cared if I were alive
I felt the whole world was so jive
that’s when someone came up to me
and said young man take a walk up the street
there’s a place there called the Y.M.C.A.
they can start you back on your way.

It’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
they have everything
for young men to enjoy
you can hang out with all the boys
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
it’s fun to stay at the Y.M.C.A.
you can get yourself clean
you can have a good meal
you can do whatever you feel”.

—————————————————-

Traduzione.

“Ragazzo, non è il caso di esser giù di morale
dico, ragazzo, tirati un po’ su
dico, ragazzo, anche se sei in una città nuova
non c’è bisogno di esser tristi

Ragazzo, c’è un posto in cui puoi andare
dico, ragazzo, quando sei a corto di grana
puoi andare lì e sono certo che troverai
molti modi per divertirti.

E’ bello stare allo Y.M.C.A.
è bello stare allo Y.M.C.A.
hanno tutto ciò che serve
per divertire i ragazzi
puoi andare in giro con tutti i ragazzi
è bello stare allo Y.M.C.A.
E’ bello stare allo Y.M.C.A.
puoi darti una pulita
puoi fare un buon pasto
puoi fare tutto quello che ti senti

Ragazzo, mi stai ascoltando?
Dico, ragazzo, che cosa vuoi essere?
Dico, ragazzo, puoi realizzare i tuoi sogni
ma devi sapere solo una cosa
nessun uomo fa tutto da solo
dico, ragazzo, metti da parte il tuo orgoglio
vai solo allo Y.M.C.A.
sono certo che potranno aiutarti oggi

E’ bello stare allo Y.M.C.A.
è bello stare allo Y.M.C.A.
hanno tutto ciò che serve
per divertire i ragazzi
puoi andare in giro con tutti i ragazzi
è bello stare allo Y.M.C.A.
è bello stare allo Y.M.C.A.
puoi darti una pulita
puoi fare un buon pasto
puoi fare tutto quello che ti senti

Ragazzo, un tempo ero nei tuoi panni
dico, ero proprio depresso e giù di corda
mi sembrava che a nessun uomo
importasse della mia esistenza
mi sembrava che il mondo intero fosse bugiardo
è stato allora che qualcuno mi si è avvicinato
e ha detto – Ragazzo, vai un po’ su per questa strada
c’è un posto là che si chiama Y.M.C.A.
dove possono rimetterti in pista –

E’ bello stare allo Y.M.C.A.
è bello stare allo Y.M.C.A.
hanno tutto ciò che serve
per divertire i ragazzi
puoi andare in giro con tutti i ragazzi
è bello stare allo Y.M.C.A.
è bello stare allo Y.M.C.A.
puoi darti una pulita
puoi fare un buon pasto
puoi fare tutto quello che ti senti”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Village People, Y.M.C.A. – 4:01
Album: Cruisin’ (1978)
Album: Live and Sleazy (1979, live)
Album: Can’t stop the music (1980)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Village People.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

YMCA è un singolo del gruppo musicale americano dei Village People, uscita nel 1978. La canzone non è una celebrazione musicale della Young Men’s Christian Association ma al contrario ne è uno scherno; nel testo si fa inoltre riferimento all’abitudine, comune fra gli uomini omosessuali nell’epoca pre-Stonewall, di frequentare le palestre annesse agli ostelli, frequentatissime dai giovani proletari, come luoghi di approccio e incontro a scopo sessuale. La canzone si rivolge infatti a un giovane uomo (“young man“), che viene invitato alla YMCA per scoprirne le gioie.
Come in tutte le canzoni dei Village People, che pur essendo nati all’interno della cultura gay evitavano di trattare esplicitamente il tema dell’omosessualità, anche in questo caso il tema è affrontato per mezzo di doppi sensi e allusioni maliziose, tali da suonare innocenti per coloro che non fossero a conoscenza della valenza omosessuale che aveva la frequentazione di quelle palestre. Il doppio senso è particolarmente evidente nei versi You can do… whatever you feel! (puoi fare tutto quello che senti), You can hang on with all the boys (puoi andare in giro con tutti i ragazzi), No man does it all by himself (nessun uomo fa tutto da solo).
Al di là del suo significato, la canzone è stata un grande successo, probabilmente il maggiore fra i brani della discomusic, e ancora oggi è diffusissima, immancabile in feste, spettacoli musicali e manifestazioni sportive di tutto il mondo. Esiste un vero e proprio ballo su questa canzone, inserita spesso negli spettacoli di vario genere insieme ai noti balli di gruppo latino-americani. YMCA è stata oggetto di numerose parodie in varie lingue. I Gem Boy ne hanno fatta una in lingua italiana, intitolata F.I.G.A. (con pronuncia di ogni singola lettera in inglese), esplicito riferimento sessuale”.

(Wikipedia, voce YMCA (singolo))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Sara
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

UA-10243258-10