Suzanne Vega – The queen and the soldier (testo e traduzione)

————————————————

“The soldier came knocking upon the queen’s door
he said, – I am not fighting for you any more –
the queen knew she’d seen his face someplace before
and slowly she let him inside.

He said, – I’ve watched your palace up here on the hill
and I’ve wondered who’s the woman for whom we all kill
but I am leaving tomorrow and you can do what you will
only first I am asking you why -.

Down in the long narrow hall he was led
into her rooms with her tapestries red
and she never once took the crown from her head
she asked him there to sit down.

He said, – I see you now, and you are so very young
but I’ve seen more battles lost than I have battles won
and I’ve got this intuition, says it’s all for your fun
and now will you tell me why? –

The young queen, she fixed him with an arrogant eye
she said, – You won’t understand, and you may as well not try –
but her face was a child’s, and he thought she would cry
but she closed herself up like a fan.


And she said, – I’ve swallowed a secret burning thread
it cuts me inside, and often I’ve bled –
he laid his hand then on top of her head
and he bowed her down to the ground.

– Tell me how hungry are you? How weak you must feel
as you are living here alone, and you are never revealed
but I won’t march again on your battlefield –
and he took her to the window to see.

And the sun, it was gold, though the sky, it was grey
and she wanted more than she ever could say
but she knew how it frightened her, and she turned away
and would not look at his face again.

And he said, – I want to live as an honest man
to get all I deserve and to give all I can
and to love a young woman who I don’t understand
your highness, your ways are very strange -.

But the crown, it had fallen, and she thought she would break
and she stood there, ashamed of the way her heart ached
she took him to the doorstep and she asked him to wait
she would only be a moment inside.

Out in the distance her order was heard
and the soldier was killed, still waiting for her word
and while the queen went on strangeling in the solitude she preferred
the battle continued on”.

————————————————

Traduzione.

“Il soldato andò a bussare alla porta della regina
disse: – non combatterò più per voi –
la regina sapeva d’aver già visto il suo viso in qualche posto
e lentamente lo lasciò entrare

Egli disse: – ho visto il vostro palazzo qui sulla collina
e mi sono chiesto chi è la donna per cui noi tutti uccidiamo
domani andrò via e voi potrete fare tutto ciò che volete
ma prima vi domando solo perché? -.

Giù nella lunga e stretta sala lui fu portato
nelle sue stanze con le sue tappezzerie rosse
lei non tolse mai una volta la corona dalla sua testa
e lì gli chiese di sedersi

Lui disse: – vi vedo ora e voi siete così giovane
ma io ho visto più battaglie perse di battaglie vinte
ho questa intuizione, che sia solo per vostro divertimento
mi direte ora il perché? –

La giovane regina lo fissò con sguardo arrogante
lei disse: – voi non capirete e non potreste neanche provare –
ma la sua faccia era quella di una bambina
e lui pensava che lei volesse piangere
ma lei si chiuse come un ventaglio.

E lei disse: – ho inghiottito misterioso filo che brucia
mi taglia dentro e ho sanguinato spesso –
lui posò la sua mano sulla testa di lei
e la fece piegare sino a terra.

– Ditemi, quanto siete affamata? Come dovete sentirvi debole
dato che vivete qui sola e non vi siete mai rivelata
ma non marcerò di nuovo sul vostro campo di battaglia –
e la condusse alla finestra a guardare.

E il sole era d’oro, sebbene il cielo fosse grigio
lei voleva di più di quanto potesse ammettere
ma sapeva quanto l’avrebbe spaventata e si scostò
e da quel momento non lo guardò più in faccia.

Ed egli disse: – voglio vivere come un uomo onesto
per ottenere quello che merito e per dare ciò che posso
e amare una donna giovane che non capisco
vostra altezza, i vostri modi sono molto strani -.

Ma la corona era caduta e lei pensava che si sarebbe spezzata
e stava lì, vergognandosi del modo in cui il suo cuore soffriva
lo portò al gradino davanti alla porta e gli chiese di aspettare
lei sarebbe entrata solo per un momento

Altrove il suo ordine fu ascoltato
e il soldato fu ucciso, mentre aspettava una sua parola
e mentre la regina continuò bizzarramente a preferire la sua solitudine
la battaglia proseguì”.

(Traduzione a cura di Arturo Bandini e Marie Jolie)

————————————————

Suzanne Vega, The queen and the soldier – 4:51
Album: Suzanne Vega (1985)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Suzanne Vega.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Arturo Bandini (ad interim) (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. storia dura e poetica, solita terribile contrapposizione tra potere e giustizia
    in un certo senso la regina somiglia un po’ alla Merkel, con la differenza che quest’ultima non è né giovane né bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *