—————————————————-

“Even if I am in love with you
all this to say, what’s it to you?
Observe the blood, the rose tattoo
of the fingerprints on me from you

Other evidence has shown
that you and I are still alone
we skirt around the danger zone
and don’t talk about it later

Marlene watches from the wall
her mocking smile says it all
as the records the rise and fall
of every soldier passing

But the only soldier now is me
I’m fighting things I cannot see
I think it’s called my destiny
that I am changing

Marlene on the wall



I walk to your house in the afternoon
by the butcher’s shop with the sawdust strewn
– don’t give away the goods too soon –
is what she might have told me

And I tried so hard to resist
when you held me in your handsome fist
and reminded me of the night we kissed
and of why I should be leaving

Marlene watches from the wall
her mocking smile says it all
as the records the rise and fall
of every man who’s been here

But the only one here now is me
I’m fighting things I cannot see
I think it’s called my destiny
that I am changing

Marlene on the wall”.

—————————————————-

Traduzione.

“Anche se sono innamorata di te
intendo dire, per te cosa rappresenta?
Guarda il sangue, il tatuaggio roseo
delle tue dita su di me

L’evidenza ha dimostrato
che tu ed io siamo ancora soli
costeggiamo la zona rischiosa
e dopo non ne parliamo

Marlene ci guarda dalla parete
il suo sorriso beffardo dice tutto
registra il va e vieni
di ogni soldato che passa

Ora l’unico soldato sono io
combatto qualcosa che non vedo
credo si possa definire il mio destino
che sto modificando

Marlene sulla parete

Nel pomeriggio vengo a casa tua
vicino al macellaio con la segatura in terra
– Non dar via i beni troppo in fretta –
potrebbe avermi detto

Ci ho proprio provato a resistere
quando mi tenevi nel tuo bel pugno
mi hai ricordato della notte dei nostri baci
e di perché dovrei andarmene

Marlene guarda dalla parete
il suo sorriso beffardo dice tutto
registra il va e vieni
di ogni uomo che è stato qui

Ora l’unica che è qui sono io
combatto qualcosa che non vedo
credo si possa definire il mio destino
che sto modificando

Marlene sulla parete”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

Suzanne Vega, Marlene on the wall – 3:40
(Suzanne Vega)
Album: Suzanne Vega (1985)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Suzanne Vega.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-