Alan Parsons Project – Limelight (testo e traduzione)

————————————————

Testo.

“I can see the glow of a distant sun
I can feel it inside
maybe this day could be the one
I can hear the roar of a distant crowd
they are waiting for me
calling my name
shouting out loud

Holding on isn’t always easy
I ain’t gonna change my mind

Limelight you were all I ever wanted
since it all began
limelight shining on me
telling the world who I am
limelight don’t let me slip right through your fingers
there’s a long way to fall
after the years of waiting
I’m gonna show them all

I can see the world in a different light
now it’s easy to say
where I went wrong
what I did right


I can hear the beat of a different drum
take it all in my stride
hold my head high
second to none

Holding on wasn’t always easy
nothing can change my mind

Limelight you were all I ever wanted
since it all began
limelight shining on me
telling the world who I am
limelight don’t let it slip
right through your fingers
there’s a long way to fall
after all the years of waiting
I’m gonna show them all

Maybe the role’s not easy
maybe the prize is small
after all the years of waiting
I’m gonna show them all”.

————————————————

Traduzione.

“Vedo il bagliore di un sole lontano
lo sento dentro di me
forse potrebbe essere il giorno giusto
in lontananza il rumore della folla
mi stanno aspettando
chiamano il mio nome, gridano forte

Non è facile aspettare
ma non cambierò idea

Luci della ribalta
quello che ho sempre cercato
fin dall’inizio
luci della ribalta accese su di me
dicono al mondo chi sono
ribalta non farmi sfuggire dalle tue dita
ho una lunga strada da percorrere
dopo anni di attesa
gliela farò vedere a tutti.

Vedo il mondo sotto una luce diversa
è facile ora dire
dove ho sbagliato
cosa ho fatto bene.

Sento il ritmo di un diverso tamburo
che rende tutto facile da fare
e vado a testa alta
secondo a nessuno.

Non è stato sempre facile aspettare
ma niente potrà farmi cambiare idea.

Luci della ribalta
quello che ho sempre cercato
fin dall’inizio
luci della ribalta accese su di me
dicono al mondo chi sono
ribalta non farmi sfuggire dalle tue dita
ho una lunga strada da percorrere
dopo anni che aspetto,
gliela farò vedere a tutti.

Potrà non essere un ruolo facile
compensato da un piccolo premio
ma dopo anni che aspetto
gliela farò vedere a tutti”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

————————————————

Alan Parsons Project, Limelight – 4:39
(testo e musica di Alan Parsons e Eric Woolfson, voce di Gary Brooker).
Album: Stereotomy (1985)
Singolo: “Limelight / Light of the World” (1984)
Singolo: “Limelight / Urbania (Instrumental)” (1984)
Singolo: “Limelight / Hawkeye” (1987)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa degli Alan Parsons Project.

Per segnalazione di errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Significato e citazioni.

Limelight è un brano musicale inciso nel 1984 dal gruppo The Alan Parsons Project: pubblicato come singolo, fu poi incluso nell’album Stereotomy del 1985. Autori del brano sono Alan Parsons e Eric Woolfson.

Il singolo fu pubblicato su etichetta Arista Records. La voce della versione ufficiale del brano appartiene a Gary Brooker, cantante e pianista dei Procol Harum.

Il brano racconta il declino di un artista: il protagonista però capisce che questo è tutto ciò che ha desiderato da sempre e ora ritrova la propria strada, vedendo il mondo sotto una nuova luce.

In Italia, il brano fu utilizzato negli anni ottanta/novanta in uno spot pubblicitario della lavatrice “Margherita” della Ariston e in altre pubblicità dell’azienda di elettrodomestici marchigiana”.

Nel 1996 Bonnie Tyler incise una cover del brano, pubblicata su singolo edito dall’etichetta East/West e prodotta da Stephen Power.

(Wikipedia, voce Limelight (The Alan Parsons Project))

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Arturo Bandini (ad interim) (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Unisciti alla discussione

3 commenti

  1. che bella traduzione… e la merita proprio, questo capolavoro di tristezza e relax… quanto ho amato questa canzone…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *