—————————————————-

“Sara, svegliati è primavera
Sara, sono le sette
e tu devi andare a scuola
Sara, prendi tutti i libri
ed accendi il motorino
e poi attenta
ricordati che aspetti un bambino.

Sara, se avessi i soldi
ti porterei ogni giorno al mare
Sara, se avessi tempo
ti porterei ogni giorno a far l’amore
ma Sara, mi devo laureare
ma forse un giorno ti sposerò
magari in chiesa, dove tua madre
sta aspettando per poter piangere un po’

Sara, tu vai dritta
non ti devi vergognare
le tue amiche, dai retta a me
lasciale tutte parlare
Sara, è stato solo amore
se nel banco non c’entri più
tu sei bella, anche se i vestiti
non ti stanno più.

Sara, mentre dormivi
l’ho sentito respirare
Sara, mentre dormivi
ti batteva forte il cuore
Sara, tu non sei più sola
il tuo amore gli basterà
il tuo bambino, se ci credi, nascerà…”.

—————————————————-


Antonello Venditti, Sara – 4:30
Album: Sotto il segno dei pesci (1978)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Antonello Venditti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“Ritratto femminile adolescenziale, argomento già trattato molte volte dal cantautore romano (canzoni come Marta o Giulia, tanto per fare alcuni esempi), la canzone descrive una ragazza in dolce attesa, ma quasi passiva di fronte al suo ragazzo che, apparentemente pieno di premure per il suo stato, in realtà nasconde un comportamento quasi cinico (“Mi devo laureare, ma forse un giorno ti sposerò”), il bimbo atteso dalla ragazza è “il tuo bambino” e non il nostro (“il tuo bambino, se ci credi, nascerà…”). Nell’arrangiamento vivace ed orecchiabile, si fa notare il finale strumentale con il violino di Carlo Siliotto in evidenza. Durante una trasmissione televisiva negli anni 90 venne rivelato da Simona Izzo che per scrivere la canzone Venditti si era ispirato alla vera storia di una compagna di classe dell’attrice del liceo Mamiani”.

(Wikipedia, voce Sotto il segno dei pesci/Sara)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-