Mike Oldfield – Moonlight shadow (testo e traduzione)

—————————————————-

“The last that ever she saw him
carried away by a moonlight shadow
he passed on worried and warning
carried away by a moonlight shadow
lost in a riddle that Saturday night
far away on the other side
he was caught in the middle of a desperate night
and she couldn’t find how to push through.

The trees that whisper in the evening
carried away by a moonlight shadow
sing a song of sorrow and grieving
carried away by a moonlight shadow
all she saw was a silhouette of a gun
far away on the other side
he was shot six times by a man on the run
and she couldn’t find how to push through.

I stay, I pray
see you in heaven far away
I stay, I pray
see you in heaven one day.

Four a.m. in the morning
carried away by a moonlight shadow
I watched your vision forming
carried away by a moonlight shadow
star was light in a silvery night
far away on the other side
will you come to talk to me this night
but she couldn’t find how to push through.

I stay, I pray
see you in heaven far away
I stay, I pray
see you in heaven one day.


Far away on the other side.

Caught in the middle of a hundred and five
the night was heavy and the air was alive
but she couldn’t find how to push through.

Carried away by a moonlight shadow
carried away by a moonlight shadow
far away on the other side
but she couldn’t find how to push through”.

—————————————————-

Traduzione.

“L’ultima volta che lo vide
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
lui procedeva preoccupato e attento
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
sparito misteriosamente, lo scorso sabato notte
lontano, sull’altra riva
si ritrovò coinvolto in una rissa disperata
e lei non poté trovare il modo di andarsene via.

Gli alberi che sussurrano nella notte
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
cantano una canzone di dolore e tristezza
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
tutto quello che vide fu la sagoma di una pistola
lontano, sull’altra riva
venne colpito per sei volte da un uomo per la strada
e lei non poté trovare il modo di andarsene via.

Io resto, e prego
arrivederci laggiù in Paradiso
io resto, e prego
ci rivediamo un giorno in Paradiso

Le quattro del mattino
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
ho visto il tuo fantasma formarsi
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
come una stella brillava in una notte d’argento
lontano, sull’altra riva
verrai a parlarmi questa notte?
Ma lei non poté trovare il modo di andarsene via.

Io resto, e prego
arrivederci laggiù in Paradiso
io resto, e prego
ci rivediamo un giorno in Paradiso

Lontano, sull’altra riva
preso nel mezzo di cento e più
la notte era pesante, ma l’aria era piena di vita
lei non poté trovare il modo di andarsene via
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
trascinato via da un’ombra di chiaro di luna
lontano, sull’altra riva”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd e Marie Jolie)

—————————————————-

Mike Oldfield (feat. Maggie Reilly), Moonlight Shadow – 3:34
(Mike Oldfield)
Album: Crisis (1983)

Brano inserito nella colonna sonora del film Vacanze di Natale (1983) diretto da Carlo Vanzina, con Jerry Calà e Christian De Sica. E’ stata inserita come sigla iniziale anche del film Vacanze di Natale 2000 (1999) diretto da Carlo Vanzina, con Massimo Boldi e Christian De Sica, ma non in versione originale a causa del costo dei diritti richiesti dalla Virgin records (oggi inglobata nella Emi).

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Moonlight Shadow è una canzone pop scritta dal musicista britannico Mike Oldfield, pubblicata come singolo nel maggio 1983 ed inclusa nell’album Crises dello stesso anno. La parte vocale del brano è eseguita dalla cantante scozzese Maggie Reilly, collaboratrice di Oldfield sin dal 1980. La canzone nel corso degli anni è stata oggetto di numerose cover, fra le quali si ricordano quelle dei The Shadows, Suidakra, Laurent Voulzy, KBO!, Ruslana e Groove Coverage. Soprattutto la versione dei Groove Coverage nel 2002 ottenne un notevole successo in Germania.
Il singolo raggiunse la quarta posizione della classifica inglese, diventando il più grande successo di Oldfield, dopo “Portsmouth” che nel 1976 era arrivata fino al terzo posto. Moonlight Shadow fu un enorme successo in tutta Europa, raggiungendo la vetta delle classifiche in Italia, Austria, Svizzera e Norvegia (quest’ultima per ben sei settimane). Il singolo inoltre rimase due settimane al numero due in Germania e conquistò la sesta posizione in Australia. Nel 1993 il brano fu riproposto in un maxi CD singolo per promuovere Elements, il box set di Oldfield.
Maggie Reilly, la “voce” in Moonlight Shadow eseguì il brano in tutti i concerti di Oldfield negli anni ottanta. In seguito la canzone fu spesso interpretata da altre cantanti, incluse Anita Hegerland e Miriam Stockley. Una prima versione del brano era stata intitolata Midnight passion, ed era interpretata dalla cantante britannica Hazel O’Connor. Per il brano, Oldfield utilizzò un dizionario delle rime, e registrò gran parte del testo parola per parola. Secondo quanto dichiarato dal musicista, la Virgin Records fu immediatamente entusiasta del brano, e chiese ad Oldfield altre canzoni simili a Moonlight Shadow. Oldfield aveva anche contattato Enya per cantare Moonlight Shadow, ma la cantante irlandese rifiutò per motivi di contratto. In seguito, Oldfield campionò la batteria di Moonlight Shadow per la canzone Man in the Rain, nel suo album del 1988 Tubular Bells III.
Si è a lungo creduto che il testo di Moonlight Shadow facesse riferimento all’omicidio di John Lennon, benché Oldfield in una intervista del 1985 smentì, in parte, la notizia. Oldfield dichiarò che la principale ispirazione del brano era il film Il mago Houdini, in cui il protagonista, interpretato da Tony Curtis tentava di contattare il celebre mago dall’aldilà. Tuttavia Oldfield ammise che al momento della composizione del brano si trovava a New York, negli stessi giorni dell’assassinio di Lennon, quindi probabilmente qualcosa è “trapelato” a livello inconscio. La credenza che il brano parlasse di Lennon può essere stata alimentata dal video musicale prodotto per Moonlight Shadow. Nel video infatti, Oldfield interpreta il ruolo di un uomo che viene ucciso da un colpo di pistola, durante un duello. La canzone è stata utilizzata come colonna sonora nei titoli di apertura dei film di natale Vacanze di Natale e Vacanze di Natale 2000, di Carlo Vanzina con Christian De Sica e Massimo Boldi“.

(Wikipedia, voce Moonlight Shadow (singolo))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

UA-10243258-10