—————————————————-

“Certe notti la macchina è calda
e dove ti porta lo decide lei
certe notti la strada non conta
e quello che conta è sentire che vai
certe notti la radio che passa Neil Young
sembra avere capito chi sei
certe notti somigliano a un vizio
che non voglio smettere, smettere mai.

Certe notti fai un po’ di cagnara
che sentano che non cambierai più
quelle notti fra cosce e zanzare
e nebbia e locali a cui dai del tu
certe notti c’hai qualche ferita
che qualche tua amica disinfetterà
certe notti coi bar che son chiusi
al primo autogrill c’è chi festeggerà.

E si può restare soli, certe notti qui
che chi s’accontenta gode, così così
certe notti o sei sveglio
o non sarai sveglio mai
ci vediamo da Mario prima o poi.

Certe notti ti senti padrone
di un posto che tanto di giorno non c’è
certe notti se sei fortunato
bussi alla porta di chi è come te
c’è la notte che ti tiene tra le sue tette
un po’ mamma, un po’ porca com’è
quelle notti da farci l’amore
fin quando fa male fin quando ce n’è.

Non si può restare soli, certe notti qui
che se ti accontenti godi, così così
certe notti son notti o le regaliamo a voi
tanto Mario riapre, prima o poi.


Certe notti qui, certe notti qui
certe notti qui, certe notti…

Certe notti sei solo più allegro
più ingordo, più ingenuo e coglione che puoi
quelle notti son proprio quel vizio
che non voglio smettere, smettere, mai.

Non si può restare soli, certe notti qui
che chi s’accontenta gode, così così
certe notti sei sveglio
o non sarai sveglio mai
ci vediamo da Mario prima o poi.

Certe notti qui, certe notti qui
certe notti qui…”

—————————————————-

Ligabue, Certe notti – 4:20
Album: Buon compleanno Elvis (1995)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Ligabue.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“Questa ballata rock è probabilmente la canzone più famosa dell’intero repertorio di Ligabue: il testo è un ritratto di quelle che sono le notti passate in giro, mentre dal punto di vista musicale sono da rilevare i riff e gli assoli dei chitarristi Mel Previte e Fede Poggipollini. Questa canzone è stata eletta “Canzone italiana degli anni novanta” grazie a un sondaggio promosso dalla rivista Tutto. La melodia e soprattutto la struttura armonica ricordano molto da vicino Bed of Roses dei Bon Jovi. Per il testo lo stesso Ligabue dice di essersi ispirato al libro di Pier Vittorio TondelliAltri libertini“.

(Wikipedia, voce Buon compleanno Elvis)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-