—————————————————-

—————————————————-

(Brano strumentale)

—————————————————-

Pink Floyd, Quicksilver – 7:07
(Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour, Nick Mason)
Album: Soundtrack from the Film More (1969)

Per altri testi e traduzioni dei brani di quest’album, guarda la pagina Pink Floyd – Soundtrack from the film More.



Brano inserito nella colonna sonora del film More – Di più, ancora di più (1969) diretto da Barbet Schroeder, con Klaus Grunberg e Mimsy Farmer.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Pink Floyd.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Quicksilver è il brano più lungo dell’opera, un robusto e articolato momento di musica strumentale concreta, che vede il tastierista Wright in primissimo piano. Va a sostenere musicalmente la fase idillica, ma subdolamente minata dalle droghe pesanti, dei due protagonisti, alle prese con narghilè, LSD, nudismo, crisi d’astinenza e normale vita di coppia nel loro rifugio isolato di fronte alla scogliera”.

(Pier Paolo Farina, su Storiadellamusica.it, Pink Floyd – Soundtrack from the film More)

—————————————————-

Quicksilver è un brano del gruppo rock inglese Pink Floyd, pubblicato come undicesima traccia sul loro album Soundtrack from the Film More, colonna sonora del film More – Di più, ancora di più. Il pezzo è accreditato a tutti i membri della band ed è il più lungo del disco (7 minuti e 13 secondi). Esiste una versione del brano di ben tre minuti più breve e antecedente all’album, suonata dal vivo nella suite The Man and The Journey, dal titolo Sleep. L’inizio è composto da una serie di effetti sonori inquietanti, molto simili allo stridore del ferro arrugginito, e altre tecniche di musica concreta. Dopo circa trenta secondi entra il gong che con colpi lunghi, introduce nella parte centrale di Quicksilver: un lungo assolo di organo che getterà le basi per quello che si può udire nella quarta parte di Sysyphus, dell’album successivo a questo, Ummagumma. Il titolo deriva dal nome alternativo del mercurio allo stato elementare, corrispondente all’italiano argento vivo, con il quale i due protagonisti giocano nella scena di “More” cui fa sfondo la canzone”.

(Wikipedia, voce Quicksilver (brano musicale))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-