—————————————————-

“Teresa, quando ti ho dato quella rosa
rosa rossa, mi hai detto
prima di te io non ho amato mai

Teresa, quando ti ho dato il primo bacio
sulla bocca, mi hai detto
adesso cosa penserai di me

Teresa, non sono mica nato ieri
per te non sono stato il primo
nemmeno l’ultimo lo sai, lo so ma

Teresa, di te non penso proprio niente
proprio niente
mi basta restare un poco
accanto a te, a te

Amare come sai tu non sa nessuna
non devo perdonarti niente
mi basta quello che mi dai


Teresa, quando ti ho dato quella rosa
rosa rossa…

Teresa, quando ti ho dato il primo bacio
sulla bocca, mi hai detto
adesso cosa penserai di me

Teresa, non sono mica nato ieri
per te non sono stato il primo
nemmeno l’ultimo lo sai, lo so ma

Teresa, di te non penso proprio niente
proprio niente
mi basta restare un poco
accanto a te, a te

Amare come sai tu non sa nessuna
non devo perdonarti niente
mi basta quello che mi dai”.

—————————————————-

Sergio Endrigo, Teresa – 3:11
Album: Endrigo (1966, Cetra LPB 35032)
Singolo: “Teresa / Come stasera mai” (1965, Fonit-Cetra)

Brano inserito nella rassegna Canzoni dedicate alle donne di InfinitiTesti

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“La scrissi nel 1965. A questa canzone è legato un episodio abbastanza divertente. La commissione giudicatrice della RAI, presieduta dal maestro Razzi, aveva bocciato questo disco, perché avevo usato il termine “mica”, che lui considerava non idoneo alla lingua italiana. Allora fummo costretti a farne una versione RAI in cui il verso incriminato: ”Teresa, non sono mica nato ieri” divenne “Teresa, la vita è solo un’avventura”. Teresa racchiude un atteggiamento che per quegli anni era abbastanza anticonformista: amare una donna senza indagare sul suo passato e godersi l’amore per quello che è”.

(Sergio Endrigo, da Sergio Endrigo, Lato Side Editori, 1982)

—————————————————-

“Ero in vacanza a Forte dei Marmi, avevamo preso in affitto una villa, c’era mia moglie, mia suocera, mia madre, mia figlia che aveva poco meno di un anno e ad un certo punto presi la chitarra e mi misi a suonare e la canzone venne di getto, con le parole quasi una dietro l’altra, con mia suocera che cominciò a ballare mentre io cantavo “Teresa, quando ti ho dato quella rosa, rosa rossa…””.

(Sergio Endrigo, da Sergio Endrigo. La voce dell’uomo, Edizioni Associate, 2002)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-