—————————————————-

“Love, love me do
you know I love You
I’ll always be true
so please love me do
who-oh love me do

Love, love me do
you know I love You
I’ll always be true
so please love me do
who-oh love me do

Someone to love, somebody new
someone to love, someone like you

Love, love me do
you know I love You
I’ll always be true
so please love me do
who-oh love me do

Love, love me do
you know I love You
I’ll always be true
so please love me do
who-oh love me do
yes, love me do
who-oh love me do
yes, love me do”.

—————————————————-

Traduzione.

“Amami, dai, amami
sai che io ti amo
sarò sempre sincero
allora, ti prego, amami
oh, dai amami

Amami, dai, amami
sai che io ti amo
sarò sempre sincero
allora, ti prego, amami
oh, dai amami

Qualcuno da amare, qualcuno di nuovo
qualcuno da amare, qualcuno come te

Amami, dai, amami
sai che io ti amo
sarò sempre sincero
allora, ti prego, amami
oh, dai amami

Amami, dai, amami
sai che io ti amo
sarò sempre sincero
allora, ti prego, amami
oh, dai amami
sì, dai amami
oh dai amami
sì, dai amami”.

—————————————————-

Beatles, Love me do – 2:22
(John Lennon, Paul McCartney)
Album: Please please me (1963)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Beatles.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“La canzone era stata composta nel 1958 da Paul McCartney con un l’aiuto di Lennon. C’è chi ritiene che, assieme ad altri pezzi scritti da Paul e John, Love Me Do non facesse parte del repertorio di composizioni che il quartetto suonava dal vivo ad Amburgo, dato che (al pari di P.S. I Love You e Please Please Me) avrebbe frenato i ritmi martellanti che quelle esibizioni richiedevano. E lo stesso Lennon ammise in seguito che non fu mai un successo, pur decantando le qualità del brano.
George Martin voleva arricchire il brano per fargli assumere un sound distinguibile e caratterizzante; perciò, rifacendosi alle sonorità del duo blues composto da Sonny Terry e Brownie McGhee, suggerì di inserire fra gli strumenti anche l’armonica a bocca. Il compito spettò di diritto a John, che aveva imparato i rudimenti dello strumento e ne aveva perfezionato e raffinato la tecnica sotto la guida di Delbert McClinton, armonicista americano che era in tournée in Gran Bretagna nella primavera del 1962. Nei concerti dal vivo era di John la voce principale del pezzo; ma in sala di incisione, al fine di permettere che la voce si amalgamasse con il suono dell’armonica, Martin chiese che fosse Paul a eseguire la linea vocalica principale e che l’armonica di John fungesse da controcanto.
Senza considerare la registrazione di prova del 6 giugno, la canzone venne incisa per la prima volta il 4 settembre. George Martin, però, preferiva piuttosto How Do You Do It? considerandola più adatta al gruppo e candidata al successo, perciò in quella seduta i Beatles dovettero insistere a voler registrare anche il loro materiale e così Love Me Do finì su 15 nastri. Quella sera Ringo non era in forma, e risentendo il nastro Martin concluse che il batterista era il punto debole del gruppo e che sarebbe stato necessario rifare la registrazione sostituendo Starr con un sessionman. Così, dopo una settimana, il quartetto si ritrovò in studio e lì Ringo scoprì con delusione che si sarebbe limitato a suonare il tamburello, rimpiazzato da Andy White alla batteria; e con questa formazione furono registrati 18 nastri del pezzo. Tuttavia la versione della seduta del 4 settembre non venne scartata, fu anzi pubblicata come il lato A del primo 45 giri del gruppo; la variante dell’11 costituisce invece il pezzo d’apertura del lato B dell’album. Pertanto la presenza o meno del tamburello permette a chi ascolta di comprendere quale delle due versioni si stia riproducendo”.

(Wikipedia, voce Please Please Me (album))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-