Edoardo Bennato – Una ragazza (testo)

————————————————

“Se una ragazza, vuole di sera
andare sola per strada
non lo può fare
non è corretto
che non sia accompagnata

Andare sola, per la città
mi sembra un fatto normale
ma una ragazza
chissà perché
questo non lo può fare

Andare sola per la città
e non c’è niente di male
ma una ragazza
chissà perché
questo non lo può fare

E’ un incantesimo strano
che la colpisce da sempre
mentre il Duemila
non è più tanto lontano

Tutte le sere rinchiusa in casa
ma questa volta ha deciso
e vuole andare per la città
sola col suo sorriso


Sola per strada col suo sorriso
e chi può farle del male
se ci saranno mille ragazze
che la vorranno imitare”.

————————————————

Edoardo Bennato, Una ragazza – 2:08
Album: È arrivato un bastimento (1983)
Album: Il gioco continua (1988, mini LP, Virgin)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Edoardo Bennato.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

————————————————

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. Questa canzone ha una storia in due tempi: prima uscita con l’album “E’ arrivato un bastimento” nel 1983 e poi ripescata di nuovo per l’inutile mini LP “Il gioco continua” di cinque anni più tardi, con un nuovo arrangiamento. Il tema è molto sentito, la violenza sulle donne “sole”, la pericolosità della metropoli di notte, la tristezza di una vita limitata dalla criminalità. Lo sfondo è ottimista, ma solo perchè Bennato pensa ad una rivoluzione “culturale”, un moto popolare, dove tutte le ragazze decidono di uscire da sole per strada, sfidando i violenti e i criminali. Non un accenno a leggi, ordine e polizia, e forse non è un caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.