—————————————————-

“Remember when you were young
you shone like the sun
shine on you crazy diamond
now there’s a look in your eyes
like black holes in the sky
shine on you crazy diamond
you were caught in the cross
fire of childhood and stardom
blown on the steel breeze
come on you target for faraway laughter
come on you stranger, you legend
you martyr, and shine!

You reached for the secret too soon
you cried for the moon
shine on you crazy diamond
threatened by shadows at night
and exposed in the light
shine on you crazy diamond
well you wore out your welcome
with random precision
Rode on the steel breeze
come on you raver, you seer of visions
come on you painter, you piper
you prisoner, and shine!”.

—————————————————-

Traduzione.

“Ricordi quando eri giovane
splendevi quanto il sole
continua a brillare pazzo diamante
ora l’espressione dei tuoi occhi
ricorda i buchi neri nel cielo
continua a brillare pazzo diamante
sei stato preso nel fuoco incrociato
di infanzia e celebrità
spazzato via dalla brezza d’acciaio
e allora tu, oggetto di risate lontane
forza sconosciuto, leggenda
martire, splendi ancora!


Troppo presto hai raggiunto il segreto
volevi l’impossibile
continua a brillare pazzo diamante
minacciato dalle ombre nella notte
e lasciato in balìa della luce
continua a brillare pazzo diamante
hai esaurito la tua quota di accoglienza
con una precisione casuale
hai cavalcato nella brezza d’acciaio
e allora tu farneticatore, visionario,
forza pittore, pifferaio
prigioniero, splendi ancora!”

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

Pink Floyd, Shine on you crazy diamond (parts I-V) – 13:34
(Rogers Waters, Rick Wright, David Gilmour)
Album: Wish you were here (1975)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa dei Pink Floyd.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Wish You Were Here è un album sull’assenza dell’uomo, triste e disperso nella civiltà delle Macchine. Tristezza che si ritrova nella dolce e sognante chitarra di David Gilmour che ispira il brano più significativo dell’intero album, Shine On You Crazy Diamond. Ha dichiarato Waters: “Credo che questi siano tempi molto duri. Le cose non vanno meglio, anzi peggiorano; gli anni ’70 sono difficili. Dio sa come saranno gli anni ‘8O”. E’ assodato che le parole di Shine On You Crazy Diamond sono state scritte per Syd Barrett, per il “vecchio amico scomparso”, ormai musicalmente staccato dai Pink Floyd ma evidentemente ancora presente come figura che simboleggia il distacco senza concessioni, una maniera estremizzata di opporsi ai meccanismi della società. Il pezzo rappresenta il proseguimento della nostalgia verso Barrett che Waters, come abbiamo visto, aveva già iniziato in The Dark Side On The Moon.
“Ricorda di quando eri giovane e splendevi come il sole. Continua a brillare pazzo diamante. Ora c’è un’espressione nei tuoi occhi, come neri buchi nel ciclo. Continua a brillare pazzo diamante. Sei rimasto intrappolato nel fuoco incrociato dell’infanzia e della celebrità, portato via da un vento metallico. Vieni avanti, tu bersaglio di risate lontane, vieni tu straniero, tu leggenda, tu martire, e splendi! Tu hai raggiunto il segreto troppo presto, tu hai pianto per la luna. Continua a brillare pazzo diamante. Minacciato dalle ombre della notte, esposto alla luce. Continua a brillare pazzo diamante. Hai esaurito i tuoi “benvenuto ” con casuale precisione, hai cavalcato il vento metallico. Vieni avanti tu che farnetichi, tu visionario, vieni tu che dipingi, tu pifferaio, tu prigioniero, e splendi!”.

(Massimo Forleo, Wish you were here, Fonte: La Leggenda e la Storia dei Signori del Suono)

—————————————————-

“La teoria più diffusa tende ad avvalorare l’ipotesi che si tratti di una sorta d’elegia a Syd Barrett, membro fondatore letteralmente scoppiato in pochi anni grazie all’intruglio devastante di stress ed acido lisergico. Certo, Barrett rimane una sorta di monito ben presente all’orizzonte del gruppo, il limite da non raggiungere ed a lui è sicuramente dedicata “Shine on You Crazy Diamond”, ma il resto è pura cronaca di sentimenti, stati d’animo e pensieri che accomunavano e contemporaneamente dividevano i Pink Floyd. L’atmosfera era tesa, ognuno prigioniero di una realtà falsata, ognuno profondamente solo, mentre il muro che divideva Roger Waters dal pubblico si stava alzando anche tra loro; difficilissimo lavorare assieme… eppure il risultato finale è un concept profondamente vero e sentito non coralmente, ma da ogni singolo individuo, sulla propria pelle e con la propria sensibilità”.

(Rosalba Crosilla, Planando Webzine)

—————————————————-

“Come tanti dicono, questa canzone è stata scritta per Syd Barret. So un sacco di cose su di lui, questa è la mia interpretazione:
Ricordi quando eri giovane – Waters, Gilmour e Syd erano amici d’infanzia
Splendevi quanto il sole – Syd era un bambino solare e brillante
Ora l’espressione dei tuoi occhi ricorda i buchi neri nel cielo – è poi diventato psicotico per abuso di droga
Troppo presto hai raggiunto il segreto – Barrett ha iniziato a drogarsi molto giovane
Minacciato dalle ombre la notte – si era manifestata anche la schizofrenia, alimentata dalla droga
E lasciato in balia della luce – tutti lo vedevano sempre in quelle condizioni
Forza pittore – aveva frequentato il liceo artistico perché dipingeva bene
Tu pifferaio – c’è un album dei Pink Floyd, “The piper at the gates of dawn” uscito quando ancora Syd faceva parte del gruppo Tu prigioniero – il povero Barrett era schiavo della droga”.

(Flag jGustainis, su Songmeanings)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-