—————————————————-

“She is benediction
she is addicted to thee
she is the root connection
she is connecting with he

Here I go and I don’t know why
I flow so ceaselessly
could it be he’s taking over me

I’m dancing barefoot
headin’ for a spin
some strange music draws me in
it makes me come up like some heroine

She is sublimation
she is the essence of thee
she is concentrating on
he who is chosen by she

Here I go when I don’t know why
I spin so ceaselessly
could it be he’s taking over me


I’m dancing barefoot
headin’ for a spin
some strange music drags me in
makes me come up like some heroine

She is recreation
she intoxicated by thee
she has the slow sensation that
he is levitating with she

Here I go when I don’t know why
I spin so ceaselessly
‘til I lose my sense of gravity

I’m dancing barefoot
heading for a spin
some strange music draws me in
makes me come up like some heroine

Oh God I fell for you
oh God I fell for you
oh God I fell for you
oh God I fell for you…”.

—————————————————-

Traduzione.

“Lei è benedizione
lei dipende da te
lei è l’innesto nella radice
lei si sta legando a lui

Mi capita di nuovo e non so perché
sono caduta di continuo
potrebbe essere che mi stia conquistando…

Ballo a piedi nudi
in attesa di ruotare
una strana musica mi attira
mi carica come dell’eroina

Lei è sublimazione
lei è la tua essenza
lei si sta concentrando su di lui
che è scelto da lei

Mi capita di nuovo e non so perché
giro così incessantemente
potrebbe essere che mi stia conquistando…

Ballo a piedi nudi
in attesa di ruotare
una strana musica mi attira
mi carica come dell’eroina

Lei è ricreazione
lei, intossicata da te
lei ha la lenta sensazione
che lui stia levitando con lei

Mi capita di nuovo e non so perché
giro così incessantemente
fino a perdere il senso della gravità…

Ballo a piedi nudi
in attesa di ruotare
una strana musica mi attira
mi carica come dell’eroina

Oh, Dio, mi sono innamorata di te
oh, Dio, mi sono innamorata di te
oh, Dio, mi sono innamorata di te
oh, Dio, mi sono innamorata di te…”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Patti Smith, Dancing barefoot – 4:16
(Patti Smith, Ivan Kral)
Album: Wave (1979)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Dancing Barefoot, a dispetto dalla caratura non eccelsa del disco in cui è contenuta, è una delle vette poetiche più alte raggiunte dalla rocker di Chicago. La canzone parla d’amore, ma nella sua accezione più assoluta. Amore fra uomo e donna, ma anche amore per il prossimo, per il genere umano, per il Creato (“Oh God I Fell For You” è la chiosa del testo). Dancing Barefoot canta l’estasi mistica, quella che induce ballare a piedi nudi, nella consapevolezza gioiosa che l’amore è donarsi completamente, con gratuità, ai propri affetti, siano questi privati o universalizzati (Dio e la Natura). Non è un caso che nelle note di copertina del disco compaia la foto di Papa Luciani e la frase “La musica è riconciliazione con Dio”.
Eppure, nonostante il messaggio carico di implicazioni anche mistiche, Patti Smith, che è un artista a tutto tondo, scrisse questa canzone ispirandosi a una storia tragica, quella dell’amore fra il pittore italiano Amedeo Modigliani e la pittrice francese, Jeanne Hébuterne. I due si conobbero nel 1917, quando lui era già un pittore affermato e lei, invece, una pittrice in erba poco più che maggiorenne. Il loro, fin da subito, fu un amore travolgente, senza riserve, così totalizzante che da quel momento Jeanne diventò pressochè l’unica musa artistica del genio livornese. Il quale, come spesso accade ai geni, conduceva una vita sregolata e sempre al limite, incapace di gestire, senza farsi travolgere, un trasporto artistico incompatibile con i ritmi cadenzati della quotidianità. Fu una meningite tubercolotica a condannare Modigliani che, già minato nella salute dai continui eccessi alcolici, morì all’alba del 24 gennaio 1920, all’età di soli trentacinque anni. La Hébuterne, che era al nono mese di gravidanza, restò a fianco del marito fino all’ultimo. Il giorno dopo, in preda a una disperazione inconsolabile, aprì la finestra dell’appartamento dei genitori, dove era stata ospitata, e si gettò nel vuoto. Morì sul colpo insieme alla creatura che portava in grembo. Ora Amedeo e Jeanne riposano, uno a fianco all’altra, nel cimitero parigino di Pere Lachaise, mentre la loro triste storia d’amore vive per sempre nelle note di Dancing Barefoot“.

(Dal blog Come un killer sotto il sole, 13 marzo 2012)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-