—————————————————-

“I’m just an American boy raised on MTV
and I’ve seen all those kids in the soda pop ads
but none of ‘em looked like me
so I started lookin’ around
for a light out of the dim
and the first thing I heard
that made sense was the word
of Mohammed, peace be upon him

A shadu la ilaha illa Allah
there is no God but God

If my daddy could see me now
chains around my feet
he don’t understand that sometimes a man
has got to fight for what he believes
and I believe God is great
all praise due to him
and if I should die
I’ll rise up to the sky
just like Jesus, peace be upon him

A shadu la ilaha illa Allah
there is no God but God

We came to fight the Jihad
and our hearts were pure and strong
as death filled the air
we all offered up prayers
and prepared for our martyrdom
but Allah had some other plan
some secret not revealed
now they’re draggin’ me back
with my head in a sack
to the land of the infidel


A shadu la ilaha illa Allah
a shadu la ilaha illa Allah”.

—————————————————-

Traduzione.

“Sono solo un ragazzo americano cresciuto con MTV
e ho visto tutti quei ragazzi
nelle pubblicità delle bibite gassate
ma nessuno di loro mi assomigliava
così ho cominciato a cercare in giro
una luce fuori dall’oscurità
e la prima cosa che ho sentito che aveva senso
era la parola di Maometto
la pace sia con lui

A shadu la ilaha illa Allah

Non c’è altro Dio all’infuori di Dio
se mio papà mi potesse vedere adesso
con le catene ai piedi
non riesce a capire che a volte un uomo
deve combattere per quello in cui crede
e io credo che Dio è grande, sempre sia lodato
e se dovessi morire, salirò in cielo
come Gesù, la pace sia con lui

Venimmo a combattere la Jihad
e i nostri cuori erano puri e forti
e quando la morte riempì l’aria
tutti noi offrimmo le nostre preghiere
e ci preparammo al martirio
ma Allah aveva qualche altro piano
qualche segreto non rivelato
ora mi stanno trascinando indietro
con la testa in un sacco
nella terra dell’infedele

A shadu la ilaha illa Allah
a shadu la ilaha illa Allah”.

(Traduzione a cura di Lorenzo Masetti, pubblicata sul sito Canzoni contro la guerra)

—————————————————-

Steve Earle, John Walker’s blues – 3:42
(Steve Earle)
Album: Jerusalem (2002)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-