—————————————————-

“Tengo la camisa negra
hoy mi amor esta de luto

Hoy tengo en el alma una pena
y es por culpa de tu embrujo

Hoy sé que tú ya no me quieres
y eso es lo que más me hiere
que tengo la camisa negra
y una pena que me duele

Mal parece que solo me quedé
y fue pura todita tu mentira
que maldita mala suerte la mía
que aquel día te encontré
por beber del veneno malevo de tu amor
yo quedé moribundo y lleno de dolor
respiré de ese humo amargo de tu adiós
y desde que tú te fuiste yo solo tengo…

Tengo la camisa negra
porque negra tengo el alma
yo por ti perdí la calma
y casi pierdo hasta mi cama


Cama cama caman baby
te digo con disimulo
que tengo la camisa negra
y debajo tengo el difunto

Tengo la camisa negra
ya tu amor no me interesa
lo que ayer me supo a gloria
hoy me sabe a pura
miércoles por la tarde
y t ú que no llegas
ni siquiera muestras señas
y yo con la camisa negra
y tus maletas en la puerta”.

—————————————————-

Traduzione.

“Ho la camicia nera
oggi il mio amore è in lutto

Ho nell’anima un dolore
perché mi hai stregato

Oggi so che non mi ami più
ed è questo che più mi ferisce

Che ho la camicia nera
e un dolore che mi fa male
sembra che io sia rimasto solo
ed è stata ben perfetta la tua bugia
che maledetta cattiva sorte la mia
che ti ho incontrato quel giorno
per bere il veleno malevolo del tuo amore
e sono rimasto moribondo e pieno di dolore
ho respirato questo fumo amaro del tuo addio
e da quando te ne sei andata ho solo…

Ho solo la camicia nera
perché ho nera l’anima
e per te ho perso la calma
e quasi perdo addirittura il mio letto
letto letto, come on baby
te lo dico dissimulando
che ho la camicia nera
e sotto mi sento morire

Ho la camicia nera
e il tuo amore non mi interessa più
quello che ieri mi sembrava fantastico
adesso mi sembra niente
è mercoledì pomeriggio e non arrivi
non dai neanche segnali di vita
e io con la camicia nera
e le tue valigie sulla porta”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Juanes, La camisa negra – 3:36
(Juanes, Octavio Mesa)
Album: Mi sangre (2004)
Singolo: “La camisa negra” (2005)

Brano inserito nella colonna sonora del film Olé (2006) diretto da Carlo Vanzina, con Vincenzo Salemme, Massimo Boldi ed Enzo Salvi.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

La camisa negra è una canzone del chitarrista e cantautore colombiano Juanes, terzo singolo estratto dall’album Mi sangre, uscito in America Latina nel 2005. In Europa la canzone è stata lanciata come primo singolo dell’album. La canzone, completamente in lingua spagnola, ha goduto di un’incredibile popolarità che le ha permesso di arrivare in cima alle classifiche di molti paesi, facendo conquistare a Juanes la scena mondiale. È divenuto uno dei tormentoni estivi del 2005.
La canzone, il cui titolo tradotto in italiano significa La camicia nera, ha suscitato varie controversie in Europa e specialmente in Italia, quando qualcuno ha associato il titolo alle Camicie Nere fasciste, ed in seguito a ciò l’esecuzione della canzone in alcune discoteche è stata accolta da alcuni avventori con il saluto a braccio teso ed inneggi al passato regime. In seguito a questi episodi il network Indymedia ha proposto il boicottaggio della canzone. In realtà, come ha spiegato lo stesso autore nella puntata di Top of the Pops del 10 settembre 2005 andata in onda su Italia 1, la camicia nera cui fa riferimento è un simbolo di lutto. Infatti i primi versi della canzone sono: “Tengo la camisa negra / hoy mi amor está de luto…“.
Il video musicale della canzone è stato pubblicato nel 2005. Nel video, Juanes arriva in una città, accompagnato da due donne e un uomo più anziano. L’uomo e le due donne escono dalla macchina, e l’uomo inizia a suonare la chitarra mentre le due donne iniziando a danzare. Un’onda esce dalla chitarra e, escluso Juanes, ogni persona attraversata da essa rimane congelato nel tempo, ed esegue lo stesso movimento ripetutamente. Durante l’ultimo ritornello, l’onda inverte la direzione e le persone della città spariscono”.

(Wikipedia, voce La camisa negra)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Elisa e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-