—————————————————-

“It’s four in the morning
the end of December
I’m writing you now
just to see if you’re better
New York is cold
but I like where I’m living
there’s music on Clinton Street
all through the evening.

I hear that you’re building
your house deep in the desert
are you living for nothing now
hope you’re keeping some kind of record.

Yes, and Jane came by
with a lock of your hair
she said that you gave it to her
that night when you planned to go clear
did you ever go clear?

Ah, the last time we saw you
you looked so much older
your famous blue raincoat
was torn at the shoulder
you’d been to the station
to meet every train
but she never turned up
I mean Lili Marlene

And you treated some woman
to a flake of your life
and when she got home
she was nobody’s wife.
well I see you there
with a rose in your teeth
one more thin gypsy thief
well I see Jane’s awake
she sends her regards.


And what can I tell you
oh what can I tell you
what can I possibly say?
I guess that I miss you
I guess I forgive you
I’m glad that you stood in my way.

And if you ever come by here
be it for Jane or for me
I want you to know your enemy’s sleeping
I want you to know your woman is free.

Yes, and thanks, for the trouble
you took from her eyes
I thought it was there for good
so I never really tried.

And Jane came by with a lock of your hair
She said that you gave it to her
That night when you planned to go clear

Sincerely, a friend”.

—————————————————-

Traduzione.

“Le quattro di notte, di fine dicembre
ti scrivo per sapere se ora stai meglio
New York è fredda, ma mi piace abitarci
in Clinton Street c’è musica per tutta la sera

Ho sentito che stai costruendo
la tua casa in mezzo al deserto
se al momento vivi una vita vuota
spero almeno tu tenga qualche sorta di nota

E sì, Jane è arrivata con una ciocca dei tuoi capelli
dicendo che gliela avevi data tu
la sera che volevi renderti libero
sei mai riuscito a renderti libero?

Sai, quando ti abbiamo visto
sembravi così invecchiato
il tuo famoso impermeabile blu
era strappato su una spalla
eri stato alla stazione
aspettando ogni treno
ma lei non era venuta
intendo Lili Marlene

Ti è bastato regalare a una donna
un frammento della tua vita
e al suo ritorno a casa lei
non era più moglie di nessuno

Ti ci vedo, con una rosa tra i denti
un altro smilzo ladro gitano
ah, vedo che Jane è sveglia…
Ti manda i suoi saluti.

E che vuoi che ti dica
che ti posso dire
cosa ritieni io possa mai dirti?
Che credo mi manchi, e potrei perdonarti
che sono contenta che sia stato tu.

Se passerai di qui, per Jane o per me
sappi che la rivale dorme
sappi che la tua donna è libera.

E ancora grazie
hai tolto dai suoi occhi l’affanno
pensavo ci dovesse restare per sempre
e non ci ho mai nemmeno provato

E Jane è arrivata
con una ciocca dei tuoi capelli
dicendo che gliela avevi data tu
la sera che volevi renderti libero.

Cordialmente, un’amica”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

Jennifer Warnes, Famous blue raincoat – 5:34
(Leonard Cohen)
Album: Famous Blue Raincoat (1987)

Cover dell’omonimo brano di Leonard Cohen (1971).

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Marie Jolie
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-