Francesco Guccini – Venezia (testo)

———————————————— “Venezia che muore Venezia appoggiata sul mare la dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi Venezia, la vende ai turisti che cercano in mezzo alla gente l’Europa o l’Oriente che guardano alzarsi alla sera il fumo o la rabbia di Porto Marghera

Roberto Vecchioni – Samarcanda (testo)

———————————————— “C’era una gran festa nella capitale perché la guerra era finita i soldati erano tornati tutti a casa ed avevano gettato le divise per la strada si ballava e si beveva vino i musicanti suonavano senza interruzione era primavera e le donne finalmente potevano dopo tanti anni, riabbracciare i loro uomini all’alba furono spenti …

Claudio Baglioni – Porta Portese (testo)

———————————————— “È domenica mattina si è svegliato già il mercato in licenza son tornato e sono qua per comprarmi dei blue jeans al posto di questa divisa e stasera poi le faccio una sorpresa…