—————————————————-

“Walt Grace, desperately hating his old place
dreamed to discover a new space
and buried himself alive
inside his basement
the tongue on the side of his face meant
he’s working away on displacement
and what it would take to survive

‘Cause when you’re done with this world
you know the next is up to you

And his wife told his kids he was crazy
and his friends said
he’d fail if he tried
but with the will to work hard
and a library card
he took a homemade, fan blade
one-man submarine ride

That morning the sea was mad
and I mean it
waves as big as he’d seen it
deep in his dreams at home
from dry land, he rolled it
over to wet sand
closed the hatch up with one hand
and pedaled off alone

‘Cause when you’re done with this world
you know the next is up to you


And for once in his life, it was quiet
as he learned how to turn in the tide
and the sky was aflare
when he came up for air
in his homemade, fan blade
one-man submarine ride

One evening, when weeks
had passed since his leaving
the call she planned on receiving
finally made it home
she accepted the news she never expected
the operator connected the call from Tokyo
‘cause when you’re done with this world
you know the next is up to you

Now his friends bring him up
when they’re drinking
at the bar with his name on the side
and they smile when they can
as they speak of the man
who took a homemade, fan blade
one-man submarine ride”.

—————————————————-

Traduzione.

“Walt Grace detestava
con tutto il cuore la sua vita
sognava di scoprire qualcosa di nuovo
e si seppellì vivo nel suo seminterrato
con la lingua di fuori
perché stava lavorando sul dislocamento
e su cosa sarebbe servito per sopravvivere.

Perché quando hai chiuso con questo mondo
l’altro dipende solo da te.

E sua moglie disse ai figli che era pazzo
e i suoi amici dissero che avrebbe fallito
se ci avesse provato,ma con la buona volontà
e una tessera della biblioteca
compì un appassionato e solitario viaggio
in un sottomarino artigianale ad elica.

Quella mattina, il mare infuriava
e dico davvero
onde così grandi le aveva viste
solo nei sogni, a casa
dalla terra ferma
si ribaltò sulla sabbia bagnata
chiuse il boccaporto con una mano sola
e pedalò via da solo.

Perché quando hai chiuso
con questo mondo
l’altro dipende solo da te.

E per una volta nella sua vita era tranquillo
mentre imparava come girare nelle onde
e il cielo brillava
quando tornava a galla per prendere aria
nel suo appassionato e solitario giro
in un sottomarino artigianale ad elica.

Una sera, diverse settimane
dopo la sua partenza
la chiamata che lei aspettava di ricevere
finalmente arrivò
accettò le notizie
che mai si sarebbe aspettata
il centralino mise in linea
la chiamata da Tokyo.

Perché quando hai chiuso
con questo mondo
l’altro dipende solo da te.

Ora i suoi amici parlano di lui
mentre bevono al bar
che ha preso il suo nome
e riescono a sorriderne
mentre parlano dell’uomo che compì
un appassionato e solitario giro
in un sottomarino fatto in casa”.

(Traduzione a cura di Marie Jolie)

—————————————————-

John Mayer, Walt Grace’s submarine test January 1967 – 5:11
(John Mayer)
Album: Born and Raised (2012)

Brano inserito nella rassegna A year in the life. Le canzoni dedicate agli anni della nostra storia di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-