Juan Luis Guerra – Quisiera (testo e traduzione)

—————————————————-

“Quisiera ser el aire que respiras
quisiera ser el rizo de tu pelo
quisiera ser tu séptimo sentido
quisiera ser el sueño de tu ombligo

Y prender el alba y amasar la noche
y salir contigo, disfrazado de horizonte
quisiera que me hablaras cuando callas
o al menos ser el nudo en tu garganta
quisiera ser la silla que te aguanta
tu zafacón de besos escondidos.

Y contar contigo y doblar las calles
y sembrar guayabas
y soñar con mil detalles
quisiera, y tantas cosas más quisiera
quisiera, y tantas cosas más quisiera.

Revelar tus ojos
celebrar tu nombre
y salir contigo, disfrazado de horizonte
quisiera ser el asa de tus ojos
el calcio que te dan tus vitaminas
tu ruta cuando cruzas la neblina
y el cordón umbilical de tus zapatos.

Y contar contigo y doblar las calles
y sembrar guayabas
y soñar con mil detalles.


Quisiera, y tantas cosas más quisiera
quisiera, y tantas cosas más quisiera
revelar tus ojos
celebrar tu nombre
y salir contigo, disfrazado de horizonte.

Quisiera, y tantas cosas más quisiera
quisiera, y tantas cosas más quisiera
quisiera, y tantas cosas más quisiera
quisiera, y tantas cosas más quisiera”.

—————————————————-

Traduzione.

“Vorrei essere l’aria che respiri
vorrei essere il ricciolo dei tuoi capelli
vorrei essere il tuo settimo senso
vorrei essere il suono del tuo ombelico

E accendere l’alba e impastare la notte
e uscire con te, mascherato da orizzonte
vorrei che mi parlassi quando taci
o perlomeno essere il nodo nella tua gola
vorrei essere la sedia che ti regge
il tuo contenitore di baci nascosti.

E contare su di te e girare le strade
e seminare guayaba
e sognare con mille dettagli
vorrei, e tante cose più vorrei
vorrei, e tante cose più vorrei.

Rivelare i tuoi occhi
celebrare il tuo nome
e uscire con te, mascherato da orizzonte
vorrei essere l’appiglio dei tuoi occhi
il calcio che ti danno le tue vitamine
la tua rotta quando attraversi la nebbia
e il cordone ombelicale delle tue scarpe.

E contare su di te e girare le strade
e seminare guayaba
e sognare con mille dettagli
vorrei, e tante cose più vorrei
vorrei, e tante cose più vorrei.

Rivelare i tuoi occhi
celebrare il tuo nome
e uscire con te, mascherato da orizzonte.

Vorrei, e tante cose in più vorrei
vorrei, e tante cose in più vorrei
vorrei, e tante cose in più vorrei
vorrei, e tante cose in più vorrei”.

(Traduzione a cura di Paolina, pubblicata sul sito BalliLatini.it)

—————————————————-

Juan Luis Guerra, Quisiera – 4:07
Album: Ni es lo mismo ni es igual (1998)
Singolo: “Quisiera” (2001)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di Juan Luis Guerra.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Mariana
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

UA-10243258-10