—————————————————-

“Giulio, mi hai fatto pena
quella notte, te lo giuro
mi si è stretto il cuore
quando ti ho beccato
mentre tentavi di rubarmi l’autoradio
in un parcheggio custodito
da un custode addormentato
eri proprio tu.

Giulio e mi hai sorriso
quando al chiaro della luna
mi hai riconosciuto
ti dirò, come eri cambiato
con il petto tatuato
pochi denti e niente carne
un cane randagio
dal padrone abbandonato
eri proprio tu

Perciò, ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui
ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui

E andiamo a bere dai
vecchio amico del cuore
è tanto tempo che non ci sbronziamo insieme
ma tu, per non starmi a sentire
hai litigato col cameriere
brutta storia, un feroce calabrese
finché in faccia non le hai prese
poveretto te

Giulio, ritorna a casa
forse la città non è per te
qualcuno ti ha raccontato un bugia
non voltarti indietro
a guardare la tua coda e scappa via


Perciò ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui
ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui

Giulio, che dovevo fare
quando lì sul marciapiede
ti ho visto sanguinare?
Una farmacia siamo andati a cercare
ma appena in centro tu mi hai detto
– Sto proprio male
mi distendo sul sedile
le insegne accese sono lì
io ti aspetto qui –

Giulio, quando son tornato
il sedile era vuoto e tu te n’eri andato
e l’autoradio mi avevi rubato
povero Giulio tatuato
cane randagio maltrattato
povero Cristo, povero amico disperato
poveretto te

Giulio, ritorna a casa
forse la città non è per te
qualcuno ti ha raccontato un bugia
non voltarti indietro
a guardare la tua coda e scappa via

Perciò ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota…

Ritorna a casa Lassie
la tua cuccia è sempre vuota
ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui.

Ritorna a casa Lassie
fuggi via di qui”.

—————————————————-

Ivan Graziani, Torna a casa Lassie – 4:26
Album: Ivan Graziani (1983)

Brano inserito nella rassegna Addicted. Le canzoni sulla droga di InfinitiTesti

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Ivan Graziani.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-