—————————————————-

“It’s five o’clock this morning
and the sun is on the rise
there’s frosting on the window pane
and sorrow in your eyes
the stars are fading quietly
the night is nearly gone
and so you turn away from me
and tears begin to come

And it’s goodbye again
I’m sorry to be leavin’ you
goodbye again, as if you didn’t know
it’s goodbye again
and I wish you could tell me
why do we always fight when I have to go

It seems a shame to leave you now
the days are soft and warm
I long to lay me down again
to hold you in my arms
I long to kiss the tears away
give you back the smile
other voices beckon me
to go a little while

And it’s goodbye again
I’m sorry to be leavin’ you
goodbye again, as if you didn’t know
it’s goodbye again
and I wish you could tell me
why do we always fight when I have to go

Have to go and see some friends of mine
some that I don’t know
some who aren’t familiar with my name
it’s something that’s inside of me
not hard to understand
it’s anyone who listens to me sing



And if your hours are empty now
who am I to blame
you think if I were always here
our love would be the same
as it is the time we have
is worth the time alone
and lying by your side
the greatest peace I’ve ever known

But it’s goodbye again
I’m sorry to be leavin’ you
goodbye again, as if you didn’t know
it’s goodbye again
and I wish you could tell me
why do we always fight when I have to go”.

—————————————————-

Traduzione.

“Sono le cinque in punto stamattina
e il sole sorge
c’è brina sul vetro della finestra
e il dolore nei tuoi occhi
le stalle stanno svanendo silenziosamente
la notte è quasi andata
e allora ti allontani da me
e le lacrime iniziano ad arrivare

Ed è di nuovo addio
mi dispiace di averti lasciata
di nuovo addio, come se non lo sapessi
è di nuovo addio
e mi auguri che tu possa dirmelo
perché combattiamo sempre
quando dobbiamo andare

Sembra una vergogna lasciarti ora
i giorni sono soffici e caldi
vorrei stendermi di nuovo
per stringerti tra le mie braccia
voglio baciare via le lacrime
ridarti il sorriso
altre voci mi fanno cenno
per andare tra un po’

Ed è di nuovo addio
mi dispiace lasciarti
addio di nuovo
come se non lo sapessi
è di nuovo addio
e mi auguri che tu possa dirmelo
perché combattiamo sempre
quando dobbiamo andare

Devo andare e vedere dei miei amici
alcuni che non conosco
alcuni che non conoscono il mio nome
è qualcosa che è dentro di me
non difficile da capire
è qualcuno che mi ascolta cantare

E se le tue ore sono vuote ora
chi sono io per incolpare
pensi che se fossi sempre qui
il nostro amore sarebbe lo stesso
mentre il tempo che abbiamo
vale il tempo solo
e giacere al tuo fianco
la più grande pace che abbia mai conosciuto

Ma è di nuovo addio
mi dispiace lasciarti
addio di nuovo
come se non lo sapessi
è di nuovo addio
e mi auguri che tu possa dirmelo
perché combattiamo sempre
quando dobbiamo andare”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

John Denver, Goodbye again – 3:40
(John Denver)
Album: Rocky Mountain High (1972)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa di John Denver.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Francesco Komd
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-