—————————————————-

“Dónde está mi negra bailando
con las sayas de tundiki, bailando.

Dónde se ha metido mi negra
cargada de su guagüita, bailando

Negra, samba, aunque tunante
siempre adelante.

Hay un lorito con su monito
es un regalo de San Benito
para la fiesta de los negritos.

Un viejo caña con su caballo
están durmiendo en su cabaña.


Ya nos vamos, ya nos vamos cantando
con las sayas de tundiki cantando
con las sayas de tundiki bailando”.

—————————————————-

Traduzione.

“Dove sta ballando la mia nera
con i sandali, ballando

Dove si è messa la mia nera
caricata della sua energia, ballando
nera, samba, anche se tuonante
sempre davanti

C’è un pappagallo con la sua scimmietta
è un regalo di San Benito
per la festa dei negretti

Un vecchio cavalca il suo cavallo
stanno dormendo nella loro tenda

Ce ne andiamo, andiamo cantando
con i sandali cantando
con i sandali ballando…”.

(Traduzione a cura di Francesco Komd)

—————————————————-

Inti Illimani, Fiesta de San Benito – 3:43
(tradizionale boliviano) – chitarra, charango, bombo leguero, maracas, guiro, voci
Album: Inti Illimani (1969)
Album: Viva Chile! (1973)
Album: Conciertos Italia ’92 (1992, live)
Album: En vivo en el Monumental (1998, live)
Album: Viva Italia (2003, live)

Per altri testi, traduzioni e commenti, guarda la discografia completa degli Inti Illimani.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

Fiesta de San Benito inizia con le maracas, quindi con il bombo ed il guiro in un ritmo danzante e seducente. Senza armonie, un canto allegro e inneggiante va alla ricerca di una “negra” che “canta”, “baila” e che indossa abiti tradizionali in occasione dei festeggiamenti in onore di San Benedetto il Moro, protettore delle persone di colore e molto venerato in Sudamerica. Quindi in maniera monotonica e imperativa esorta una negra mulatta a raccogliere il suo manto ed andare sempre avanti. Il brano prende colore con le armonia di charango e chitarre, mentre la quena intona il tema ed il brano viene riempito di vocalizzi e gioisce nel canto a più voci solare e ben ritmato che viene rilanciato ogni volta dal basso della chitarra. Si conclude senza armonie, come all’inizio, continuando ad invitare la negra mulatta a raccogliere il suo manto ed andare sempre avanti”.

(Wikipedia, voce Viva Chile!)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore[email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-