—————————————————-

“Una giornata al mare
solo e con mille lire
sono venuto a vedere
quest’acqua e la gente che c’è
sole che splende più forte
il frastuono del mondo cos’è.

Cerco ragioni e motivi
di questa vita
ma l’epoca mia
sembra fatta di poche ore
cadon sulla mia testa
le risate delle signore

Guardo una cameriera
non parla è straniera
dico due balle ad un tizio
seduto su un’auto più in là
un’auto che sa di vernice
di donne e di velocità.

Più in là sento tuffi nel mare
nel sole o nel tempo chissà
bambini gridare
palloni danzare.

Tu sei rimasta sola
dolce madonna sola
nelle ombre di un sogno
forse in una fotografia
lontani dal mare
con solo un geranio
e un balcone.


Ti splende negli occhi la notte
di tutta una vita
passata a guardare
le stelle lontano dal mare
e l’epoca mia e la tua
e quella dei nonni dei nonni
vissuta negli anni a pensare.

Una giornata al mare
tanto per non morire
nelle ombre di un sogno
forse in una fotografia
lontani dal mare
con solo un geranio
e un balcone”.

—————————————————-

Paolo Conte, Una giornata al mare – 3:36
(Paolo Conte)
Album: Paolo Conte (1974)

Per altri testi, approfondimenti e commenti, guarda la discografia completa di Paolo Conte.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Altre versioni.

1. Equipe 84Una giornata al mare (1971, testo)
2. Bruno LauziUna giornata al mare (1988, testo)

—————————————————-

Citazioni.

“Il vertice del disco (il 33 giri d’esordio “Paolo Conte”, ndr) è però, a nostro avviso, Una giornata al mare. Scritta insieme al fratello Giorgio, pare mossa dal medesimo sentimento alla base di Genova per noi, pur se composta prima. C’è ancora il piemontese alle prese con la riviera, descritta con immagini vivide e quasi cinematografiche nei colori e nei rumori, perfino nei dettagli (“dico due balle ad un tizio / seduto su un’auto più in là, un’auto che sa di vernice, / di donne, di velocità”). Il caldo è onnipresente, dà un senso di spossata confusione, come in certi racconti di Quarantotti Gambini intrisi di malinconia e di solarità. Non a caso, ad un certo punto, s’affaccia l’immagine d’un amore lontano, forse perduto, celato dietro ad un geranio e ad un balcone. Eseguita in un primo tempo dall’Equipe 84, Una giornata al mare sarà nuovamente ripresa da Conte nel live Concerti (1985), in una versione intensa, abbagliante.”.

(Wikipedia, voce Paolo Conte (1974))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-