Baustelle (feat. Valeria Golino) – Piangi Roma (testo)

————————————————

“Mi manchi tu, la fantasia
il cinema, l’estate indiana
mi servi tu, un brivido
il ghiaccio nel Campari soda.

Fumo un’altra sigaretta
perché è facile buttarsi via
respiro e scrivo
tutto quello che mi manca
è un’assurda specie di preghiera
che sembra quasi amore…

Piangi Roma, muori amore
splendi sole, da far male
ho già fatto le valigie
ma rimango ad aspettare.

Ridi Roma, ridi amore
dice il telegiornale
che la fine si avvicina
io m’invento un gran finale.

Mi manchi tu, la libertà
tanti LP, Battisti e Mina
mi servi tu, la malattia
che spazza via, la razza umana.


Chiudo con le sigarette
un ragazzo in strada scappa via
e metto in lista
tutto quello che mi manca
e mi sembra quasi una preghiera
oppure folle amore.

Piangi Roma, muori amore
tutto il bene che so dare
come il sasso e la fontana
si consuma, si consuma.

Ridi Roma, godi amore
nonostante il temporale
metto i panni ad asciugare
piangi Roma, ti fa bene…”.

————————————————

Baustelle (feat. Valeria Golino), Piangi Roma – 4:19
Album: Giulia non esce la sera (2009)

Brano inserito nella colonna sonora del film Giulia non esce la sera (2009) diretto da Giuseppe Piccioni, con Valerio Mastandrea e Valeria Golino.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Brano inserito nella rassegna I luoghi del cuore di InfinitiTesti, nella sezione Le canzoni dedicate a città, regioni e paesi italiani, sotto la voce Roma.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. Se dovessi sintetizzare in una parola questa canzone, direi ”nostalgia”, Inizia come una lacrima: triste e calma; si accende come una risata inaspettata e si affievolisce poco dopo per tornare a quell’atmosfera impalpabile che si sente quando si ha la sensazione di voler vivere qualcosa (che non c’è).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.