“Nei tramonti dentro gli occhi tuoi
e lungo i viali di Parigi o di Los Angeles
ritrovo il mondo nei fiori di campo
e nei passeri se nevica
li vedo campare
senza niente da mangiare
osservo Dio, lo lascio fare.

Certe notti da nevrastenia da soffocare
apro la finestra e volo via
si fa per dire
come la ginestra
nata sulla pietra lavica
mi vedo lottare
come mosca nel bicchiere
eppure Dio, lo lascio fare

La morte non esiste più
non parla più
non vende più
mio folle amore
la vita non uccide più
i nostri baci
i nostri sogni e le parole.

Il tempo non le imbianca più
e non si seccano
a lasciarle stese al sole
stringimi le mani
non è niente
che la guerra passerà.

Certi inverni freddi
certi guai mi fan paura
prego nel restare ancora qui
mi illudo ancora
poi improvvisamente arrivi tu
sorridi e penso
che non ho più timore
lascio correre il dolore
non c’è più e niente muore, baby

La morte non esiste più
non parla più
non vende più
mio folle amore
la vita non uccide più
i nostri baci
i nostri sogni e le parole.


Il tempo non le imbianca più
e non si seccano
a lasciarle stese al sole
credimi, morire non è niente
se l’angoscia se ne va!

La morte non esiste più
non compra più
non vende più
mio folle amore
la vita non uccide più
i nostri baci
i nostri sogni e le parole.

Il tempo non le imbianca più
e non si seccano
a lasciarle stese al sole
parlami d’amore
nonostante la stagione che verrà”.

—————————————————-

Baustelle, La morte (non esiste più) – 4:25
(Francesco Bianconi)
Album: Fantasma (2013)
Singolo: La morte (non esiste più) (2013)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

La morte (non esiste più) è un brano musicale del gruppo musicale italiano Baustelle, pubblicato il 28 dicembre 2012 ed estratto come primo singolo dall’album Fantasma. Il brano anticipa di circa un mese la pubblicazione di Fantasma, sesto album in studio della band toscana, prevista per il 29 gennaio 2013. Sia il testo che la musica sono stati scritti da Francesco Bianconi che spiega: «È una canzone in cui il protagonista trova conforto in una visione pura, quasi ultraterrena, dell’amore. E che in questo modo riesce ad allontanare, almeno in alcuni momenti dei giorni che gli restano da vivere, la paura della morte. È una canzone sul passare del tempo tema che lega tra loro le canzoni di questo disco»”.

(Wikipedia, voce La morte (non esiste più))

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-