Loreena McKennitt – Stolen child (testo e traduzione)

————————————————

“Where dips the rocky highland
of Sleuth Wood in the lake
there lies a leafy island
where flapping herons wake
the drowsy water-rats
there we’ve hid our faery vats
full of berries
and of reddest stolen cherries

Come away, O human child
to the waters and the wild
with a faery, hand in hand
for the world’s more full of weeping
than you can understand.

Where the wave of moonlight glosses
the dim grey sands with light
by far off furthest Rosses
we foot it all the night
weaving olden dances
mingling hands and mingling glances
till the moon has taken flight
to and fro we leap
and chase the frothy bubbles
whilst the world is full of troubles
and is anxious in its sleep.

Come away, O human child
to the waters and the wild
with a faery, hand in hand
for the world’s more full of weeping
than you can understand.

Where the wandering water gushes
from the hills above Glen-Car
in pools among the rushes
that scarce could bathe a star
we seek for slumbering trout
and whispering in their ears
give them unquiet dreams
leaning softly out
from ferns that drop their tears
over the young streams


Come away, O human child
to the waters and the wild
with a faery, hand in hand
for the world’s more full of weeping
than you can understand.

Away with us he’s going
the solemn-eyed
he’ll hear no more the lowing
of the calves on the warm hillside
or the kettle on the hob
sing peace into his breast
or see the brown mice bob
round and round the oatmeal chest.

Come away, O human child
to the waters and the wild
with a faery, hand in hand
for the world’s more full of weeping
than you can understand.

For he comes, the human child
to the waters and the wild
with a faery, hand in hand
for the world’s more full of weeping
than you can understand”.

————————————————

Traduzione.

“Dove l’altopiano roccioso
di Sleuth Wood si immerge nel lago
lì è distesa un’isola di foglie
dove gli aironi con il loro batter d’ali svegliano
gli assonnati topi d’acqua
lì abbiamo nascosto i tini delle fate
pieni di bacche
e delle più rosse ciliege rubate.

Vieni via, oh bambino umano
verso l’acqua e la selva
con una fata, mano nella mano
perché il mondo è più pieno di lacrime
di quanto tu possa capire.

Dove l’onda al chiaro di luna, lucida di luce
la sabbia grigio fioco
dalle molto più lontane Rosses
noi a piedi tutta la notte
intrecciando vecchie danze
mescolando mani e mescolando sguardi
finché la luna ha preso il volo
avanti e indietro saltiamo
e inseguiamo le bolle schiumose
mentre il mondo è pieno di preoccupazioni
ed è ansioso nel suo sonno.

Vieni via, oh bambino umano
verso l’acqua e la selva
con una fata, mano nella mano
perché il mondo è più pieno di lacrime
di quanto tu possa capire.

Dove l’acqua sgorga vagabonda
dalle colline sopra Glen-Car
negli stagni tra i giunchi
dove a stento può specchiarsi una stella
cerchiamo le trote addormentate
e bisbigliando nelle loro orecchie
diamo loro dei sogni inquieti
sporgendo delicatamente
dalle felci che lasciano
cadere le loro lacrime
oltre i giovani ruscelli

Vieni via, oh bambino umano
verso l’acqua e la selva
con una fata, mano nella mano
perché il mondo è più pieno di lacrime
di quanto tu possa capire.

Via con noi, sta andando
l’occhio solenne
egli non sentirà mai più il muggito
dei vitelli sul fianco caldo della collina
o il bollitore sulla mensola del focolare
che canta la pace nel suo petto
o non vedrà più i topi marroni muoversi a scatti
girando intorno alla cassapanca della farina d’avena.

Venne, il bambino umano
verso l’acqua e la selva
con una fata, mano nella mano
perché il mondo è più pieno di lacrime
di quanto tu possa capire”.

(Traduzione a cura di Flavio Poltronieri)

————————————————

Loreena McKennitt, Stolen child – 5:05
(Loreena McKennitt, W. B. Yeats)
Album: Elemental (1985)

Brano inserito nella rassegna Canzoni ispirate da poesie o da opere letterarie di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Flavio Poltronieri
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.