—————————————————-

“You sit in your room
looking over the sea
you got friends over here
still you’re there

Time after time
you could always refer to the things
refer to the things from the past
shading you

Saturday waits
you’ll get over it then
Sunday never come late
always stand in the shade
Saturday night
you’ll be grown up real soon
trouble never complain
you’ll be over ‘til ten

Time after time
you will always be late
you will always feel shame
for your looks
your feel(ing)s in a jar
stored in a cupboard
cupboard at yours
you will always feel shame
for your ways

Saturday night
you’ll be grown up real soon
trouble never complain
you’ll be over ‘til ten
Saturday waits
you’ll get over it then
Sunday never come late
always stand in the shade



Grandfather I want you now
nothing ever waits
lover I want you now
‘cause nothing ever waits

Saturday waits
you’ll get over it then
Sunday never come late
slways stand in the shade
Saturday night
you’ll be grown up real soon
trouble never complain
you’ll be over ‘til ten

You sit in your room
looking over the sea
you will always be late
always feel shame”.

—————————————————-

Traduzione.

“Siedi nella tua stanza
guardando il mare
qui hai amici
ma tu sei laggiù

Di volta in volta
puoi sempre contare sulle cose
contare sulle cose del passato
che lasciano il segno su di te

Il sabato aspetta
ma poi passa
la domenica non tarda ad arrivare
aspetta sempre nell’ombra

Sabato sera
sarai grande in fretta
i problemi non si lamentano
avrai finito per le dieci

Di volta in volta
sarai sempre in ritardo
sentirai sempre la vergogna
per il tuo aspetto
i tuoi sentimenti come in un barattolo
conservato in un armadio
il tuo armadio sei tu
sentirai sempre la vergogna
per i tuoi modi

Di volta in volta
puoi sempre contare sulle cose
contare sulle cose del passato
che lasciano il segno su di te

Il sabato aspetta
ma poi passa
la domenica non tarda ad arrivare
aspetta sempre nell’ombra

Nonno ti voglio ora
niente aspetta mai
amante ti voglio adesso
perché niente aspetta mai

Di volta in volta
puoi sempre contare sulle cose
contare sulle cose del passato
che lasciano il segno su di te

Il sabato aspetta
ma poi passa
la domenica non tarda ad arrivare
aspetta sempre nell’ombra

Siedi nella tua stanza
guardando il mare
sarai sempre in ritardo
senti sempre la vergogna”.

(Traduzione a cura di Danielik e Carlo Russo)

—————————————————-

Loney, Dear, Saturday waits – 3:39
Album: Loney, Noir (2007)

Brano inserito nella rassegna Eight days a week. Le canzoni dedicate ai giorni della settimana di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-