—————————————————-

“You were a call
that I couldn’t put down
you stayed in my mind
late into the night
my dark passenger

It’s a war in my mind
as you sharpen the blades
I try to be good but it’s not as good
as being insane

Could you tell me if I
have a chance to be free?
Cause it burns every hour of every day
being me

I’ve got pockets of ease
I’ve got slides of decay
got a mind full of people
that I once loved
and betrayed

I go looking for fear
down the alleys and homes
It’s a war in my mind
but I can’t shake off
the joy in my bones


Could you tell me if I
have a chance to be free?
cause I know I can love
I know that I’m doing
more harm to me
It’s the flashbacks the blood
it’s an essential need
I’ve gotta get back to the boy
that was taken from me”.

—————————————————-

Daniela Andrade, Dark passenger – 3:22
Album: Dark passenger (2013)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-