—————————————————-

“A onda ainda quebra na praia
espumas se misturam com o vento
no dia em que ocê foi embora
eu fiquei sentindo saudades do que não foi
lembrando até do que eu não vivi
pensando nós dois

No dia em que ocê foi embora
eu fiquei sentindo saudades do que não foi
lembrando até do que eu não vivi
pensando nós dois

Eu lembro a concha em seu ouvido
trazendo o barulho do mar na areia
no dia em que ocê foi embora
eu fiquei sozinho olhando o sol morrer
por entre as ruínas de Santa Cruz
lembrando nós dois

No dia em que ocê foi embora
eu fiquei sozinho olhando o sol morrer
por entre as ruínas de Santa Cruz
lembrando nós dois

Os edifícios abandonados
as estradas sem ninguém
Óleo queimado, as vigas na areia
a lua nascendo por entre
os fios dos teus cabelos
por entre os dedos da minha mão
passaram certezas e dúvidas


Pois no dia em que ocê foi embora
eu fiquei sozinho no mundo, sem ter ninguém
o último homem no dia em que o sol morreu”.

—————————————————-

Traduzione.

“L’onda s’infrange ancora sulla spiaggia
la schiuma si confonde con il vento
il giorno che te ne sei andata
io sentii nostalgia di ciò che non è stato
ricordando perfino ciò che non abbiamo vissuto
pensando a noi due

Il giorno che te ne sei andata
io sentii nostalgia di ciò che non è stato
ricordando perfino ciò che non abbiamo vissuto
pensando a noi due

Ricordo la conchiglia al tuo orecchio
che portava il rumore del mare sulla sabbia
il giorno che te ne sei andata
sono rimasto da solo a guardare il sole morire
tra le rovine di Santa Cruz
ricordando di noi due

Il giorno che te ne sei andata
sono rimasto da solo a guardare il sole morire
tra le rovine di Santa Cruz
ricordando di noi due

Gli edifici abbandonati
le strade deserte
l’olio bruciato, le travi nella sabbia
la Luna che nasceva tra i fili dei tuoi capelli
tra le dita della mia mano
passavano certezze e dubbi

Perché nel giorno che te ne sei andata
rimasi da solo al mondo, senza nessuno
l’ultimo uomo nel giorno che il sole morì”.

(Traduzione a cura di Giuliano Lotti)

—————————————————-

Lenine, O último pôr do sol – 3:53
(Lenine, Lula Queiroga)
Album: Olho de peixe (1993, Lenine & Suzano)
Album: Acustico MTV (2006, live)
Album: Woman on top (Music from the motion picture) (2000) (AA.VV.)

Brano inserito nella colonna sonora del film Per incanto o per delizia (2000, tit. orig. Woman on top) diretto da Fina Torres, con Penélope Cruz e Murilo Benício.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Giuliano Lotti
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-