“Eravamo fidanzati
poi tu mi hai lasciato
senza addurre
motivazioni plausibili

– Non è vero
tu non capisci
l’universo femminile
la mia spiccata sensibilità
si contrappone al tuo
gretto materialismo maschilista –

Ciononostante
cara ti amo
– Mi sento confusa –
Cara ti amo
– Devo stare un po’ da sola –
Cara ti amo
– Esco da una storia
di tre anni con un tipo –
Cara ti amo
– Non mi voglio sentire legata –
Cara ti amo

(il momento dello humor ci vuole)
Rimani in casa
– Voglio essere libera –
Esci pure con chi ti pare
– Non ti interessi mai
di quello che faccio –

Vorrei palparti le tette
– Porco –
Mai ti toccherei
neanche con un fiore
– Finocchio –

Mi drogo bestemmio
picchio i bambini e non ti cago
– Ti amo –
Mi faccio il culo
quattordici ore di seguito
per mantenerti e ti cago
– Ti lascio per un tossicomane
che non fa un cazzo tutto il giorno
che bestemmia e picchia i bambini –


Mi metto il goldone
– Ho un desiderio di maternità –
Ho un desiderio di paternità
– Mettiti il goldone –

Cara ti amo
– Mi sento confusa –
Cara ti amo
– Devo stare un po’ da sola –
Cara ti amo
– Esco da una storia
di tre anni con un tipo –
Cara ti amo
– Non mi voglio sentire legata –
Cara ti amo

(giovani comici Corsico)
Rimango in casa
– Mi opprimi –
Esco
– Questa casa
non è un albergo –

Ti passo un cubetto di ghiaccio
intinto nel Cointreau
sulla pancia dopodiché
ti scopo bendata
– Non sono una troia –
E allora in posizione canonica
io sopra tu sotto
– Che palle –

Disse la vacca al mulo
oggi ti puzza il culo
disse il mulo alla vacca
ho appena fatto la cacca

Cara ti amo
-Mi sento confusa –
Cara ti amo
– Devo stare un po’ da sola –
Cara ti amo
-Eesco da una storia
di tre anni con un tipo –
Cara ti amo
Cara ti amo

Ed ora uniamo i nostri corpi
nell’estasi suprema che è propria
dell’idillio dell’amore
– No, perché quando avevo 13 anni
mio cugino me l’ha fatto vedere
e da allora sono traumatizzata
però possiamo
restare abbracciati
tutta la notte senza fare niente
sarà bellissimo lo stesso –
(te lo tronco nel culo
dai serio su)

Usciresti con me domani sera
– Sono un po’ stanca forse
e forse ho già un’altro impegno –
Ben, poco male
così vedo i miei amici
– Sono libera –

Mettiamola sul sesso
– Ho bisogno di affetto –
Mettiamola sull’affetto
– Chiaviamo –
Io sono come sono
– Cerca di cambiare –
Sono cambiato
– Non sei più quello di una volta –
Tu mi appartienti
– L’utero è mio –
Eccoti i soldi per la pelliccia
– Eccoti l’utero –

Evviva l’amore”.

—————————————————-

Elio e le Storie Tese, Cara ti amo (risvolti psicologici nei rapporti fra giovani uomini e giovani donne) – 4:57
(Belisari, Conforti)
Album: Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu (1989)
Album: Del meglio del nostro meglio Vol. 1 (2002, raccolta)

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“È uno dei primi brani composti dal gruppo e l’unica canzone dell’album Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu a non essere registrata in studio, bensì in un live a Corsico del 1989. La parte maschile è interpretata dal tastierista del gruppo, Sergio Conforti (in arte Rocco Tanica), mentre la parte femminile viene eseguita da Stefano Belisari (in arte Elio). È inoltre il primo brano in cui compare Christian Meyer (all’epoca chiamato Pupillon), futuro batterista del gruppo ma che nel brano si dedica solo a suonare un piatto.
Il brano è musicalmente molto semplice, eseguito solo con l’accompagnamento della tastiera ed intramezzato da strumenti giocattolo per ribadire la caratteristica goliardica del testo, discostandosi volutamente dalla particolare cura tecnico-musicale dei brani normalmente eseguiti dal gruppo. Ne esiste un’altra versione in studio (ma con il pubblico in sala), contenuta nel raccolta Del meglio del nostro meglio Vol. 1, che però viene attribuita al fittizio Bariton Women’s Bar di Pugnasco (CH). La canzone è stata inoltre eseguita nello spettacolo itinerante Coèsi se vi pare con Claudio Bisio ad interpretare la parte maschile.
Il brano ironizza citando, com’è nello stile del gruppo, luoghi comuni tipici di una relazione eterosessuale. Essendo inequivocabilmente di visione maschilista, il testo punta sulla diversa posizione che i due sessi spesso assumono all’interno di un rapporto di coppia, creando con un dialogo botta e risposta il dualismo in netta contrapposizione in cui la donna è irrazionale e contraddittoria mentre l’uomo è razionale e conciliatore, esasperandone i concetti all’inverosimile”.

(Wikipedia, voce Cara ti amo)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini e Arianna Russo
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])

—————————————————-