—————————————————-

“Là dove finisce il fiume
comincia il film
la storia tremenda
di un elettrotecnico
che seppe inventare la pila
non pochi ci riuscirono
ma fu lui che la inventò

Quattro giorni dopo
scoprirono la luce elettrica
fu un grosso errore
per l’elettrotecnico
ma lui volle insistere
e si fece male

Si fece male pensando a lei
lei che veniva da lui
lui che veniva da lei
non fu un incontro
ma un bombardamento
si aprirono i cieli
si aprirono le strade

E i due camminarono
senza vergogna
quanto amore
quanto amore
fu sprecato dall’elettrotecnico

Era il 38 luglio
e faceva molto caldo
ed era scoppiata l’afa
quando all’elettrotecnico
le venne una grossa idea
si sdraiò per terra
e si fece camminare
su un camion con rimorchio


Ma non si fece male
perché aveva in tasca
un portafortuna
un portafortuna che
gli aveva regalato sua zia Woller
un piede di porco a pila

Il capo indiano che si chiamava
– Mo’ vengo anch’io –
non venne mai
e non si fece vedere
perché era un timido
L’arbitro severo ma imparziale
dettò la vittoria all’elettrotecnico
per una ferita sopraccigliare del polipo
e così dove finì il fiume
incominciò questo tremendo film”.

—————————————————-

Squallor, 38 luglio – 3:55
(Daniele Pace, Giancarlo Bigazzi, Totò Savio)
Album: Troia (1973)
Album: Le perle degli Squallor (1999, raccolta)
Singolo: “38 luglio / Raccontala giusta” (1971)

Brano inserito nella rassegna Those were days. Le canzoni dedicate alle date di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo [email protected].

—————————————————-

Citazioni.

“La canzone (scritta da Daniele Pace per il testo e da Giancarlo Bigazzi, Totò Savio e Antonio Virgilio Savona del Quartetto Cetra per la musica) narra di un improbabile elettrotecnico, che seppe inventare la Pila, “non pochi ci riuscirono, ma fu lui che la inventò”. In mezzo agli elementi più strampalati, la frase centrale in cui è pronunciata la data inesistente colpisce per il suo nonsense: “Era il 38 luglio e faceva molto caldo ed era scoppiata l’afa”. In alcuni momenti, la voce di Alfredo Cerruti pare incespicare, optando per una narrazione poco fluente e che sembra fare ironicamente il verso al cantato/recitato di Alberto Lupo che pubblicò, all’epoca, alcuni dischi basati su questo schema.
Con le dovute proporzioni, improvvisare su un canovaccio o su una vaga idea era anche l’essenza della recitazione degli attori della Commedia dell’Arte. La canzone contiene numerosissime allusioni sessuali, ma, a dispetto di quella che sarà una delle caratteristiche principali degli Squallor, non vengono mai pronunciate parolacce o termini particolarmente volgari (unica eccezione è “La zia Woller”, il cui nome ha un’evidente assonanza con il termine napoletano guallara che indica l’ernia dello scroto). Questo fatto rende 38 luglio una delle poche canzoni degli Squallor ad aver ottenuto dei passaggi radiofonici anche su emittenti nazionali.
Il retaggio di fumetti di carattere western e del genere cinematografico western all’italiana, portano già da 38 luglio gli indiani ad essere protagonisti dei brani degli Squallor; nel brano d’esordio è citato un sedicente capo indiano “Movengoanchio”. Anni dopo, a coronamento di questa tradizione verrà girato il film Arrapaho. Sarà una caratteristica degli Squallor quella di riprendere melodie di brani famosi, modificarli di quel tanto che occorreva per non incorrere nel pagamento dei diritti d’autore, e utilizzarli per i loro sketch “a soggetto”. In questo caso la base musicale è chiaramente “ispirata” a “Il suo volto, il suo sorriso” di Al Bano.

(Wikipedia, voce 38 luglio/Raccontala giusta)

—————————————————-

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

—————————————————-

—————————————————-

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini ([email protected])
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz ([email protected])
Segretaria di Redazione: Arianna Russo ([email protected])

—————————————————-