Aretha Franklin – Respect (testo e traduzione)

————————————————

“What you want
baby, I got what you need
do you know I got it?
All I’m askin’
is for a little respect
when you come home (just a little bit)
hey baby (just a little bit)
when you get home (just a little bit)
mister (just a little bit)

I ain’t gonna do you wrong
while you’re gone
ain’t gonna do you wrong
‘cause I don’t wanna
all I’m askin’
is for a little respect
when you come home (just a little bit)
baby (just a little bit)
when you get home (just a little bit)
yeah (just a little bit)

I’m about to give you all of my money
and all I’m askin’ in return, honey
is to give me my profits
when you get home (just a, just a, just a, just a)
yeah baby (just a, just a, just a, just a)
when you get home (just a little bit)
yeah (just a little bit)

Your kisses sweeter than honey
and guess what?
So is my money
all I want you to do for me
is give it to me when you get home
yeah baby, whip it to me
(respect, just a little bit)
when you get home, now (just a little bit)

R-E-S-P-E-C-T
Find out what it means to me
R-E-S-P-E-C-T
Take care, TCB


Oh (sock it to me, sock it to me
sock it to me, sock it to me)
a little respect (sock it to me, sock it to me
sock it to me, sock it to me)
whoa, babe (just a little bit)
a little respect (just a little bit)
I get tired (just a little bit)
keep on tryin’ (just a little bit)
you’re runnin’ out of foolin’ (just a little bit)
and I ain’t lyin’ (just a little bit)
(re, re, re, re) ‘spect
when you come home (re, re, re ,re)
or you might walk in (respect, just a little bit)
and find out I’m gone (just a little bit)
I got to have (just a little bit)
a little respect (just a little bit)”.

————————————————

Traduzione.

“Cos’è che vuoi
tesoro, ho io quello che ti serve
lo sai che io ce l’ho?
Tutto ciò che chiedo
è un po’ di rispetto
quando arrivi a casa (soltanto un po’)
hey tesoro (soltanto un po’)
quando torni a casa (soltanto un po’)
maritino (soltanto un po’)

Non ho intenzione di farti un torto
mentre non ci sei
non ho intenzione di farti un torto
perché non voglio
tutto ciò che chiedo
è un po’ di rispetto
quando arrivi a casa (soltanto un po’)
ehi baby (soltanto un po’)
quando torni a casa (soltanto un po’)
sì (soltanto un po’)

Sto per darti tutti i miei soldi
e tutto ciò che sto chiedendo in cambio
dolcezza è qualcosa in cambio
quando arrivi a casa (soltanto, soltanto un po’)
ehi baby (solo, solo, solo un po’)
quando torni a casa (soltanto un po’)
sì (soltanto un po’)

I tuoi baci dolci più del miele
e indovina? Anche i miei soldi
tutto quello che devi fare
è dimostrarmelo quando torni a casa
si tesoro, sbattimelo addosso
(il rispetto, soltanto un po’)
quando arrivi a casa (soltanto un po’)

R-I-S-P-E-T-T-O
scopri cosa significa per me
R-I-S-P-E-T-T-O
prenditi cura del tuo business (*)

Oh (colpiscimi, colpiscimi, colpiscimi)
un po’ di rispetto (colpiscimi
colpiscimi, colpiscimi)
basta! tesoro (soltanto un po’)
un po’ di rispetto (soltanto un po’)
mi sono stufata (soltanto un po’)
di continuare a provare (soltanto un po’)
finiscila di prendermi in giro (soltanto un po’)
e non sto mentendo
rispetto, quando tu tornerai a casa
o starai per arrivare
scoprirai che sono andata via (soltanto un po’)
devo avere solo un po’ di rispetto (soltanto un po’)”.

(Traduzione a cura di Arianna Russo)

————————————————

Note.

TCB: era un acronimo slangy usato al momento per Take Care of Business. Apparentemente le Temptations hanno pubblicato un album all’incirca nello stesso periodo chiamato TCB – Takin ‘Care Of Business.

————————————————

Aretha Franklin, Respect – 2:29
(Otis Redding)
Album: I never loved a man the way I love you (1967)
Singolo: “Respect / Dr. Feelgood” (1967)

Cover di Respect di Otis Redding (1965).

Brano inserito nella colonna sonora del film Forrest Gump (1994) diretto da Robert Zemeckis, con Tom Hanks e Robin Wright.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Citazioni.

Respect è una canzone scritta e originariamente incisa dal cantante soul americano Otis Redding. È stata pubblicata nel 1965 come singolo dal suo terzo album Otis Blue / Otis Redding Sings Soul ed è diventato un successo crossover per Redding.
Nel 1967, la collega cantante soul Aretha Franklin reinterpretò e riarrangiò “Respect“, ottenendo un successo più grande e la sua signature song. La musica nelle due versioni è significativamente diversa, mentre alcuni cambiamenti nei testi hanno portato a diverse narrazioni intorno al tema della dignità umana che sono state interpretate come commenti sui ruoli di genere tradizionali.
L’interpretazione della Franklin divenne un inno per il movimento femminista della seconda ondata nel 1970. È stata spesso considerata una delle migliori canzoni R & B della sua epoca, facendo ottenere a Franklin due Grammy Awards nel 1968 come “Best Rhythm & Blues Recording” e “Best Rhythm & Blues Solo Vocal Performance, Female”, ed è stata inserita nella Grammy Hall of Fame nel 1987. Nel 2002, la Library of Congress ha onorato la versione della Franklin aggiungendola al National Recording Registry. È stato inserito al numero cinque nella versione del 2004 della lista della rivista Rolling Stone delle “500 migliori canzoni di tutti i tempi” e al numero uno nella versione 2021 della lista. È stato anche incluso nella lista delle “Songs of the Century”, dalla Recording Industry of America e dal National Endowment for the Arts.
Il produttore Jerry Wexler prenotò per Franklin una serie di date di registrazione nel gennaio-febbraio 1967, a partire da “I Never Loved a Man (The Way I Love You)“, registrata in Alabama ai FAME Studios dall’ingegnere Tom Dowd. Dopo un alterco tra il proprietario dello studio e il marito e manager di Franklin, Ted White, le sessioni continuarono dieci giorni dopo a New York senza White, registrando “Do Right Woman, Do Right Man“, utilizzando lo stesso ingegnere e gli stessi musicisti, la Muscle Shoals Rhythm Section, affettuosamente conosciuta come “Swampers”, come in Alabama.
Durante la settimana successiva, registrarono “Respect“, che Franklin aveva eseguito nei suoi spettacoli dal vivo per diversi anni. La sua versione della canzone capovolse il genere del testo, come elaborato da Franklin con le sue sorelle Erma e Carolyn. Franklin istruì la sezione ritmica su come eseguire il suo arrangiamento stabilito della sincopazione “stop-and-stutter”, e in studio elaborò nuove parti per i coristi. “Respect” fu registrato il giorno di San Valentino, il 14 febbraio 1967.
Per il bridge della canzone, il sassofono tenore di King Curtis suonò da solo sugli accordi della canzone di Sam & DaveWhen Something Is Wrong with My Baby“. Franklin suonò il pianoforte per il numero; in un’intervista, Spooner Oldham spiegò che non era raro che la stessa Franklin suonasse il pianoforte di accompagnamento. L’arrangiamento generale è stato del co-produttore Arif Mardin, basato sulle idee portate da Franklin. Mardin ha detto: “Sono stato in molti studi nella mia vita, ma non c’è mai stato un giorno del genere. Era come un festival. Tutto ha funzionato nel modo giusto”.
Secondo Dobkin, la versione di Franklin è stata rimodellata come una dichiarazione di una donna forte e sicura di sé, che crede di avere tutto ciò che il suo uomo vuole e non gli fa del male, mentre chiede il suo “rispetto” – sotto forma di adeguati livelli di attenzione fisica. La frase ripetuta “sock it to me“, cantata dalle sorelle di Franklin, era un’idea che Carolyn e Aretha avevano elaborato insieme; scrivere “R-E-S-P-E-C-T” era (secondo l’ingegnere Tom Dowd) l’idea di Carolyn. La frase “Sock it to me” divenne un’espressione familiare. In un’intervista con WHYY’s Fresh Air nel 1999, Aretha disse: “Alcune delle ragazze lo dicevano ai ragazzi, come ‘Sock it to me’ in questo modo o ‘Sock it to me’ in quel modo. Non è sessuale. Era non sessuale, solo una linea cliché”.
La versione di Franklin della canzone contiene i famosi versi (come stampato nel testo incluso nella compilation del 1985 Atlantic Soul Classics):

R-E-S-P-E-C-T
Scopri cosa significa per me
R-E-S-P-E-C-T
Prenditi cura di… TCB

“TCB” è un’abbreviazione, comunemente usata negli anni 1960 e 1970, che significa “prendersi cura degli affari”, gergo afro-americano per compiacere il proprio partner. “TCB in a flash” divenne in seguito il motto e la firma di Elvis Presley. “R-E-S-P-E-C-T” e “TCB” non sono presenti nella versione di Redding del 1965, ma Otis incorporò le idee di Franklin nelle sue successive esibizioni con i Bar-Kays.
Secondo il critico di Detroit Free Press Brian McCollum, “la canzone di Franklin è stata sezionata in libri e documenti accademici, presentata come una rivoluzionaria dichiarazione femminista e sui diritti civili in un’epoca in cui tali dichiarazioni non erano sempre facili da fare”. Alla domanda sulla sua audace posizione tra le femministe e il movimento per i diritti civili, Franklin ha detto alla Detroit Free Press: “Non penso che sia affatto audace. Penso che sia abbastanza naturale che tutti noi vogliamo rispetto e dovremmo ottenerlo”.

La canzone risultante è stata inclusa nell’album di debutto di Franklin del 1967 della Atlantic Records, I Never Loved a Man the Way I Love You. Poiché la title track divenne un successo sia per le radio R&B che per quelle pop, la Atlantic Records organizzò l’uscita di questa nuova versione di “Respect” come singolo. Cash Box ha definito il singolo un “allenamento frenetico, alla guida, al pianto, alle battute”.
Secondo NPR, “Gran parte di ciò che ha reso ‘Respect‘ un successo – e un inno – è venuto dal riarrangiamento di Franklin (incluso il gancio per chitarra soulful del musicista dei Muscle Shoals, la voce di sottofondo e l’aggiunta di assoli di sax / accordi). L’interpretazione di Franklin trovò un successo maggiore rispetto all’originale, trascorrendo due settimane in cima alla classifica Billboard Pop Singles e otto settimane nella classifica Billboard Black Singles. I cambiamenti nei testi e nella produzione spinsero la versione di Franklin a diventare un inno per i sempre più grandi movimenti per i diritti civili e per i diritti delle donne. Modificò il testo per rappresentare se stessa, una donna forte che chiedeva rispetto al suo uomo. Le richieste di Franklin per “Respect” erano “associate alle lotte per la libertà dei neri o alla liberazione delle donne”.
La canzone divenne anche un successo internazionale, raggiungendo il numero 10 nel Regno Unito e contribuendo a trasformare Franklin da una star nazionale in una internazionale. Lo stesso Otis Redding è rimasto impressionato dall’esecuzione della canzone. Al Monterey Pop Festival nell’estate dell’uscita della cover, è stato citato descrivendo scherzosamente “Respect” come la canzone “che una ragazza mi ha portato via, una mia amica, questa ragazza che ha appena preso questa canzone”. “Quando il suo singolo di successo ‘Respect‘ salì nelle classifiche nel luglio 1967, alcuni fan dichiararono che l’estate del 1967 era ‘l’estate di ‘Retha, Rap e Revolt'”.
Respect” è apparso in dozzine di film e riceve ancora un ascolto costante sulle stazioni radio. Nel 1970, la versione di Franklin della canzone arrivò ad esemplificare il movimento femminista. Il produttore Wexler ha detto in un’intervista a Rolling Stone, che la canzone di Franklin era “globale nella sua influenza, con sfumature del movimento per i diritti civili e l’uguaglianza di genere. Era un appello alla dignità”. Sebbene abbia avuto numerosi successi dopo “Respect“, e molti prima della sua uscita, la canzone è diventata la canzone simbolo di Franklin e la sua incisione più nota. I Never Loved a Man the Way I Love You è stato classificato ottantatreesimo nel “500 Greatest Albums of All Time” di Rolling Stone nel 2003. Un anno dopo, “Respect” è quinto nella rivista “500 Greatest Songs of All Time”.
Nel 2021, quando The 500 Greatest Songs Of All Time è stato nuovamente aggiornato, la cover di Respect della Franklin è stata spostata al numero 1. La canzone di Bob DylanLike A Rolling Stone“, che era originariamente al numero uno, è ora elencata al numero 4.

(Wikipedia, voce Respect (song))

————————————————

Respect (in inglese “rispetto”) è una canzone incisa nel 1965 dal cantante statunitense Otis Redding, che verrà ripresa nel 1967 da Aretha Franklin diventando uno dei suoi più grandi successi. Nel testo originale di Otis Redding il punto di vista è quello di un uomo che chiede alla propria compagna di essere rispettato e considerato; nella versione di Aretha Franklin i generi vengono scambiati. Nel 1967 negli Stati Uniti i movimenti femministi e per l’abolizione delle ancora presenti forme di apartheid a danno della minoranza afroamericana sono in piena affermazione; la versione della Franklin diventa un inno di questi movimenti, la richiesta di “rispetto” contenuta nella canzone viene allargata all’intera società statunitense. La canzone è oggi considerata tra le migliori dell’era del rock and roll e la versione di Aretha è alla quinta posizione nella classifica della rivista Rolling Stone delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi. Con questo risultato, la regina del Soul è la prima donna a comparire nella lista.
Otis Redding scrisse e incise Respect come pezzo blues mentre concludeva la preparazione del suo terzo album Otis Blue: Otis Redding Sings Soul. L’album, pubblicato nell’estate del 1965, ebbe un buon successo di vendite raggiungendo il quinto posto nella classifica di vendita di Billboard dedicata alla musica nera; riuscì anche ad acquisire una buona popolarità anche oltre la cerchia degli estimatori del R&B e del blues.
Fu il produttore Jerry Wexler a intuire il potenziale successo della canzone oltre la cerchia del pubblico R&B e a proporla a Aretha Franklin. Il giorno di San Valentino del 1967 Aretha Franklin incise la sua versione, accompagnata ai cori dalle sorelle Carolyn e Erma. Nella versione della Franklin, vennero aggiunti all’originale una nuova parte e l’intervento del sax tenore di King Curtis. Il brano venne incluso nell’album di debutto di Aretha Franklin I Never Loved a Man the Way I Love You.
Il successo della versione della Franklin fu persino maggiore dell’originale – due settimane in testa alla classifica generale australiana ed americana di vendita Billboard Hot 100 e otto settimane in testa alla classifica di vendita di Billboard dedicata alla musica nera. Ebbe inoltre successo in Canada con la seconda posizione e nel Regno Unito, raggiungendo la decima posizione e facendo guadagnare alla Franklin una visibilità internazionale. In Italia raggiunse il settimo posto nella classifica di vendita dei 45 giri. La settima posizione la raggiunse anche in Olanda. Il singolo vinse il Grammy Award for Best R&B Performance ed il Grammy Award for Best Female R&B Vocal Performance 1968 e venne premiato con il Grammy Hall of Fame Award 1998. Anche Redding fu impressionato dal successo, durante la sua performance al Monterey Pop Festival dell’estate del 1967 presentò Respect come “una canzone che mi è stata rubata da una ragazza””.

(Wikipedia, voce Respect)

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.