T. Rex – Get it on (testo)

————————————————

“Well you’re dirty and sweet, clad in black
don’t look back and I love you
you’re dirty and sweet, oh yeah
well you’re slim and you’re weak
you’ve got the teeth of a hydra upon you
you’re dirty sweet and you’re my girl.

Get it on, bang the gong, get it on
get it on, bang the gong, get it on

You’re built like a car
you’ve got a hub cap diamond star halo
you’re built like a car, oh yeah
you’re an untamed youth that’s the truth
with your cloak full of eagles
you’re dirty sweet and you’re my girl.

Get it on, bang the gong, get it on
get it on, bang the gong, get it on

You’re windy and wild,
you’ve got the blues
in your shoes and your stockings
you’re windy and wild, oh yeah
you’re built like a car
you’ve got a hub cap diamond star halo
you’re dirty sweet and you’re my girl.


Get it on, bang the gong, get it on
get it on, bang the gong, get it on

You’re dirty and sweet
clad in black, don’t look back
and I love you
you’re dirty and sweet, oh yeah
you dance when you walk so let’s dance,
take a chance, understand me
you’re dirty sweet and you’re my girl.

Get it on, bang the gong, get it on
get it on, bang the gong, get it on”.

————————————————

T. Rex, Get it on – 4:25
(Marc Bolan)
Album: Electric Warrior (1971)
Singolo: “Bang a gong (Get it on) / There was a time / Raw ramp” (1971, Stati Uniti, Reprise / 1032)
Singolo: “Get it on / Raw ramp” (1971, Francia, Columbia / CBS 7393)
Singolo: “Bang a gong (Get it on) / Telegram Sam” (1972, Stati Uniti)

Brano inserito nella colonna sonora della serie televisiva Apple TV+ 1971: L’anno in cui la musica ha cambiato tutto (2021, tit. orig. 1971: The Year That Music Changed Everything), Stagione 1 – negli Opening Titles.

Brano inserito nella rassegna Colonne Sonore di InfinitiTesti.

Per segnalare errori su testi o traduzioni, o semplicemente per suggerimenti, richieste d’aiuto e qualunque altra curiosità, potete scriverci all’indirizzo quality@infinititesti.com.

————————————————

Citazioni.

Get It On è una canzone della rock band inglese T. Rex, contenuta nel loro album del 1971 Electric Warrior. Scritta dal frontman Marc Bolan, “Get It On” è stata la seconda canzone in vetta alle classifiche dei T. Rex nella UK Singles Chart. Negli Stati Uniti, è stato rinominato “Bang a Gong (Get It On)” per evitare confusione con una canzone con lo stesso nome del gruppo Chase.
Dopo il successo del singolo dei T. Rex, “Hot Love“, la band partì per un tour negli Stati Uniti. Mentre era a New York nel marzo del 1971, Bolan chiese al batterista Bill Legend di aiutarlo a fare brainstorming sui modelli di batteria per un’idea di canzone che sarebbe poi diventata “Get It On“. Bolan affermò di aver scritto la canzone per il suo desiderio di registrare “Little Queenie” di Chuck Berry, e disse che il riff era stato preso dalla melodia di Berry. In effetti, una riga leggermente modificata da “Little Queenie” è inserita alla dissolvenza di “Get It On“. Secondo il produttore Tony Visconti, questa frase era un ad-lib non sceneggiato da Bolan durante la registrazione.
Questa è stata la canzone che ha praticamente posto fine all’amicizia un tempo solida tra Bolan e John Peel, dopo che Peel ha chiarito la sua mancanza di entusiasmo dopo la messa in onda della sua copia anticipata white label. Bolan e Peel parlarono solo una volta prima della morte del primo nel 1977.
La traccia è stata registrata ai Trident Studios di Londra e il pianoforte del disco è stato suonato da Rick Wakeman o Blue Weaver. Mark Paytress nota che entrambi i pianisti potrebbero aver suonato parti separate nella canzone. Wakeman, che all’epoca era alla disperata ricerca di lavoro per pagare l’affitto, si era imbattuto in Bolan in Oxford Street, che gli offrì la sessione. Wakeman fece notare a Tony Visconti che il disco in realtà non aveva bisogno di un pianista. Visconti suggerì che poteva aggiungere una gliss. Wakeman disse che Visconti poteva farlo lui stesso, e Bolan gli rispose: “Vuoi pagare il tuo affitto, vero?” Wakeman lo fece, e guadagnò 9 sterline per il suo lavoro.
I sassofoni sono stati suonati da Ian McDonald dei King Crimson. Il produttore Visconti ricordò in seguito: “Suonava tutti i sax, un baritono e due contralti. Ho tenuto separato il baritono ma ho fatto rimbalzare i contralti su una traccia. Ho fatto rimbalzare la voce di backup su due tracce, creando un’immagine stereo interessante”. Mark Volman e Howard Kaylan (ex The Turtles) hanno fornito la voce di supporto.
Durante una performance di Top of the Pops del dicembre 1971, Elton John mimò un pianoforte sulla canzone. Questa performance è di solito il videoclip della canzone che è andato in onda su vari canali di video musicali come VH1 Classic”.

(Wikipedia, voce Get It On (T. Rex song))

————————————————

Get It On è un brano musicale del gruppo glam rock britannico T. Rex, inserito nell’album del 1971 Electric Warrior e pubblicato come singolo nello stesso anno. Negli Stati Uniti la canzone venne rinominata Bang a Gong (Get It On) per non confonderla con la canzone Get it On del gruppo Chase.
Marc Bolan affermò di avere scritto Get It On ispirato dal suo desiderio di registrare Little Queenie di Chuck Berry, aggiungendo che il riff venne preso da quella canzone. La pubblicazione del singolo sancì la fine dell’amicizia tra Bolan e John Peel, a causa della mancanza di entusiasmo da parte di questi durante la messa in onda in radio della canzone; i due in seguito si parlarono una sola volta prima della morte di Bolan, avvenuta nel 1977. Il brano è stato registrato presso i Trident Studios di Londra ed il glissando al pianoforte venne eseguito da Rick Wakeman. Wakeman in quel momento si trovava in difficoltà e, dopo avere incontrato Bolan in Oxford Street, questi gli offrì di partecipare alla registrazione; Wakeman disse al produttore Tony Visconti che la canzone non aveva bisogno di un pianista ed egli rispose che si sarebbe potuto aggiungere un glissando. Wakeman ricevette un compenso di 9 sterline per la sua prestazione. Il piano a coda venne suonato da Blue Weaver ed il sassofono da Ian McDonald dei King Crimson. Get It On raggiunse la 1ª posizione della UK Singles Chart”.

(Wikipedia, voce Get It On)

————————————————

InfinitiTesti.com

Contatti
Artisti italiani
Artisti stranieri
Traduzioni
Discografie scelte
Rassegne e speciali

————————————————

InfinitiTesti è un sito amatoriale che propone traduzioni e revisioni di testi musicali da tutto il mondo. I nostri lavori sono disponibili nelle pagine Traduzioni e Discografie, o si può far riferimento anche all’Indice Generale, suddiviso in canzoni Italiane e Straniere. Per maggiori approfondimenti in merito ai nostri percorsi e alle nostre Rassegne, si può leggere la sezione dedicata agli Speciali. Per ricevere in tempo reale tutti gli ultimi post pubblicati, si possono sottoscrivere i Feed RSS di InfinitiTesti. Per collaborare in qualunque forma con la redazione, si può far riferimento alla pagina Contatti.

————————————————

————————————————

Brano proposto da: Arturo Bandini
Direttore: Arturo Bandini (direttore@infinititesti.com)
Responsabile Quality: Alessandro Menegaz (quality@infinititesti.com)
Segretaria di Redazione: Arianna Russo (segreteria@infinititesti.com)

————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *